De Laurentiis sicuro: Vinceremo lo scudetto, Napoli continuerà a crescere

Napoli, 24 dic. (LaPresse) - "Ci attrezzeremo per continuare a crescere, dico ai napoletani che lo scudetto lo vinceremo, appena riusciremo a mettere a punto la nostra competitività credo che non ce ne sarà per nessuno, perchè noi possiamo contare sui nostri tifosi che sono unici e che come passione e sostegno si identificano in maniera assoluta con la squadra". Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis in un'intervista rilasciata a Radio Kiss Kiss carica l'ambiente partenopeo a due giorni dal successo in Supercoppa Italiana contro la Juventus. "E' bellissimo poter condividere con i napoletani questo momento. In questo anno solare abbiamo portato a casa la Coppa Italia e la Supecoppa - ha proseguito l'imprenditore cinematografico - E questo successo lo voglio dedicare in particolare a Ciro, un ragazzo che si è sacrificato per amore della maglia in quella tragica notte di Roma".

De Laurentiis ha tracciato poi un bilancio dei suoi dieci anni al Napoli. "Dissi che il primo quinquennio ci sarebbe servito a conquistare la Serie A e che nel secondo quinquennio ci saremmo divertiti ed assestati tra i primi Club italiani. Così è andata - ha ricordato - Eravamo al 514°posto nel ranking mondiale e ora siamo tra le prime trenta Società. Io non ho ereditato una squadra, siamo partiti da zero e se siamo qui significa che abbiamo lavorato con serietà". Il presidente del Napoli ha poi ricordato che "è molto complicato poter essere al vertice con un sesto del budget di altre squadre. Io credo però che ci sia una via di mezzo e che attraverso l'impegno potremo colmare questo divario. Noi siamo stati rispettosi delle regole Uefa e siamo in linea con le direttive europee. Ora voglio vedere come si comporterà chi non ha rispettato il fair play finanziario e a cosa andranno incontro questi Club - ha evidenziato - Platini è un uomo di sport che ha il senso dei valori e della legalità e gli chiedo di chiarire anche e soprattutto ai tifosi che non ci saranno misure diverse e che verranno rispettate le regole".

In vista del 2015 De Laurentiis ha ammesso che farà "una richiesta ai tifosi, ad una rappresentanza dei nostri sostenitori, di sederci attorno un tavolo e cercare insieme una strategia per trovare con loro delle modalità che ci possano creare un bilanciamento con le squadre di testa che hanno un fatturato superiore al nostro - ha rivelato il numero uno del club partenopeo - Noi dobbiamo assolutamente cercare una strada comune per arrivare ai livelli altissimi in Italia ed in Europa. Mercato? Diciamo che tra Natale e la Befana qualcosa potremmo regalare ai tifosi...", ha concluso De Laurentiis.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata