De Laurentiis: Con Benitez inizia nuovo ciclo. Cavani? Rapporto ottimo

Napoli, 21 giu. (LaPresse) - "Si è concluso un primo ciclo dopo otto anni, con Benitez inizia nuovo ciclo, è come se ricominciassimo da capo". Così Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, presenta in conferenza stampa il nuovo tecnico Rafa Benitez. "Il Napoli non ha bisogno di internazionalizzarsi. E' una bandiera. Tutti i giornali - prosegue il patron - hanno detto che a Napoli non funziona nulla, solo il calcio, e siamo secondi solo alla Juventus. Si vede che abbiamo lavorato bene". "Benitez è l'obiettivo giusto per noi - prosegue De Laurentiis - è un uomo con esperienza internazionale, ci accompagnerà in questa continua crescita. Inizia un altro periodo dove Benitez e la società inizieranno un viaggio diverso e che dovrà avere una sua programmabilità e non essere soltanto impostato per vivere alla giornata". "Non siamo interessati al risultato di oggi ma a quello che verrà domani e ci auguriamo ancora per lungo tempo", aggiunge.

"Cavani sa che qui c'è un grande palcoscenico, qui è e sarà una primadonna. Non so se al Real o in un'altra piazza sarà l'unica primadonna". De Laurentiis interviene sulla 'telenovela' legata al destino di Edison Cavani. Con il giocatore, spiega il presidente del Napoli "c'è un ottimo rapporto. I titoli dei giornali - prosegue lo spagnolo - non rappresentano in maniera precisa le sue parole. Per vendere si deve sempre fare sensazione. Chiaro che lui non disconoscerà mai il valore di un club come il Real. E' un professionista, ma la sua importanza l'ha creata a Napoli, è questo palcoscenico che l'ha proiettato ovunque". "Se si prospetta una società come l'Anzhi, può dire 'no grazie' - continua De Laurentiis - ma se Real, Barcellona, Bayern Monaco dovessero interessarsi, è umano che lui dica 'vedrò, grazie, un momento'. Ha un contratto, sa che ha un obbligo ed anche lui avrà la capacità di essere ambasciatore educato di se stesso laddove volesse andare via, sapendo - precisa il presidente del Napoli - che c'è una clausola rescissoria".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata