Da Pechino a Pechino: tutti i trionfi di Usain Bolt

Londra (Regno Unito), 27 ago. (LaPresse) - Dopo il trionfo di oggi la carriera di Usain Bolt è come un cerchio che si chiude: l'esplosione a Pechino in occasione delle Olimpiadi 2008, sempre nella capitale cinese ai Mondiali del 2015 la conferma che è sempre lui il numero 1 della velocità. Ripercorriamo tutti i successi del fuoriclasse giamaicano.

Olimpiadi Pechino 2008: Bolt vince l'oro nei 100 metri con il nuovo record del mondo di 9.69, si ripete sui 200 cancellando il primato di Michael Johnson con 19.30. Il giamaicano completa il suo primo tris di ori olimpici con la vittoria nella staffetta 4x100 della Giamaica stabilendo un altro record del mondo in 47.10.

Mondiali Berlino 2009: Bolt stravince l'oro nei 100 abbassando il suo primato del mondo a 9.58, si ripete sui 200 con un altro record a 19.19. Il tris arriva puntuale con la staffetta 4x100 della Giamaica.

Mondiali Daegu 2011: in Corea Bolt fallisce la caccia all'oro nei 100 a causa di una falsa partenza. Il 'fulmine' si riscatta vincendo i 200 metri con il tempo di 19.40 e la staffetta 4x100 con la Giamaica con il nuovo record del mondo in 47.04.

Olimpiadi Londra 2012: si aggiudica il suo secondo oro olimpico di fila nei 100 metri con 9.63. Il campione giamaicano Bolt diventa il primo uomo nella storia a vincere per due edizioni di fila dei Giochi olimpici 100 e 200 vincendo, dominando con i tempi di 9.63 e 19.32. Il campione giamaicano trascina la Giamaica all'oro anche nella staffetta con l'ennesimo record del mondo di 36.84.

Mondiali Mosca 2013: A 26 anni Bolt si conferma campione del Mondo sui 100 in 9.77, per poi ripetersi nei 200 con il tempo di 19.66. Nella staffetta 4x100 arriva anche la terza medaglia d'oro con la Giamaica che vince in 37.36.

Mondiali Pechino 2015: reduce da una prima parte di stagione complicata a causa degli infortuni, Bolt si conferma il numero 1 vincendo ancora i 100 in 9.79 e i 200 in 19.55.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata