Crisi Cipro: al via misure speciali, ma in lavagna l'addio all'Euro è vicino
ROMA - Dopo quasi due settimane di "banking holiday" forzate, le banche di Cipro hanno riaperto, visto l'ok al piano di salvataggio che prevede una pesante ristrutturazione del sistema bancario e coinvolge i depositi sopra 100mila euro. La Commissione Ue ha garantito che seguirà da vicino l'attuazione delle misure restrittive imposte ai movimenti di capitale, che resteranno in vigore per sette giorni. La fiducia, però, rimane poca e Cipro, adesso, fa compagnia alla Grecia in cima alla lavagna sul paese che abbandonerà per primo l'Euro: entrambi i Paesi sono offerti a 2,50 dalla sigla internazionale Paddy Power. A quota 7,00 la Slovenia mentre si sale a 13,00 per Portogallo, Spagna e Italia. SA/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata