Corinthians gela l'Inter: No Paulinho. Moratti: Più facile a Giugno

San Paolo (Brasile), 29 gen. (LaPresse) - La notizia che un emissario dell'Inter stia per arrivare in Brasile per trattate Paulinho non sembra aver scosso più di tanto il Corinthians. Nonostante i nerazzurri siano pronti ad un'offerta vicina ai 17.5 milioni di euro, il vicepresidente del club campione del Mondo, Duílio Monteiro Alves si dice sicuro: "La volontà del giocatore è quella di rimanere al almeno fino a luglio".

Parlando al sito di globoesporte.com, il dirigente brasiliano ha aggiunto: "Non c'è la minima possibilità che venga ceduto ora. Siamo molto tranquilli. Non abbiamo ricevuto alcuna proposta ufficiale da nessun club. Tutto quello che si è detto su Paulinho sono soltanto speculazioni". Attualmente, il Corinthians detiene i diritti economici di Paulinho al 50% con il fondo Audax. Il volante ha un contratto fino al luglio 2015 ed è stato uno degli eroi nella conquista della Libertadores dell'anno scorso. Paulinho inoltre era già stato campione brasiliano nel 2011.

"Paulinho? No, non ci sono novità, credo sia un'operazione più facile da fare a Giugno che non adesso, sotto un certo profilo. Non certo per ragioni economiche ma per ragioni del giocatore, degli impegni che ha in Brasile. Questa è l'unica informazione che posso dare". Così, intanto, Massimo Moratti all'uscita dagli uffici nel centro di Milano, ha brevemente risposto alle domande sulla trattativa con il Corinthians.

Per quanto riguarda il resto del mercato e possibili altri arrivi, massimo riserbo. Alla domanda se arriverà qualcuno, il numero 1 nerazzurro ha glissato: "Non lo so, vedremo". Nessuna novità anche per quanto riguarda la trattativa con l'Atalanta per Ezequiel Schelotto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata