Corea del Nord minaccia gli Usa, per i bookie è un bluff: in lavagna la pace con Seul
ROMA - L'esercito della Corea del Nord ha ricevuto il via libera definitivo a portare avanti operazioni militari contro le basi degli Stati Uniti, inclusi eventuali attacchi nucleari. Una provocazione che non convince i bookmaker, secondo cui il regime di Pyongyang non condurrà alcun test nucleare entro il 2013 (un'ipotesi a 1,44 sulla lavagna di Paddy Power). Anzi, la sigla di un trattato di pace con i nemici della Corea del Sud si gioca a 2,50, ma si sale a 51,00 per le prime elezioni democratiche entro la fine del 2015. L'unione delle due Coree viaggia lontana a quota 67,00. In lavagna anche scommesse più ironiche: si gioca a 2,50 l'annuncio di Kim Jong Un di aver battuto il leggendario record di suo padre, Kim Jong Il, che avrebbe fatto un giro completo di 38 colpi sotto il par nell'unico campo da golf della Corea del Nord. La cittadinanza nordcoreana al giocatore di basket Dennis Rodman, che qualche settimana fa è stato ospitato dal leader Kim Jong Un, vale 26 volte la posta. MSC/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata