Coppa Italia, nel giorno di Vargas il Napoli ringrazia Pandev

Napoli, 12 gen. (LaPresse) - Il Napoli supera 2-1 in rimonta un coriaceo Cesena e si qualifica per i quarti di finale della Coppa Italia. Nel match in partita unica valido per gli ottavi la squadra di Mazzarri ha dovuto soffrire più del previsto per avere ragione dei romagnoli. In uno stadio San Paolo semi vuoto c'era grande attesa per l'esordio da titolare di Eduardo Vargas, nuovo acquisto del club azzurro. Il cileno ci mette l'impegno ma è proprio da un suo retropassaggio sbagliato che arriva il gol del Cesena, con Popescu abile a battere Rosati. Il centrocampista cesenate è però sfortunato visto che pochi minuti dopo è costretto ad uscire per un infortunio e lasciare il campo a Parolo.

Nell'intervallo Mazzarri toglie Vargas e manda in campo Pandev. E' proprio il macedone a suonare la carica e a dare la svolta alla partita. Al 65' da un calcio di punizione proprio di Pandev non trattenuto dal portiere Ravaglia arriva il gol del pareggio firmato da Cavani. A 5' dalla fine ancora una punizione del macedone decide la partita. Questa volta la conclusione mancina di Pandev viene respinta goffamente da Ravaglia ma quando la palla aveva già varcato la linea di porta secondo la terna arbitrale. Inutili le proteste dei ragazzi di Arrigoni nei confronti di Doveri.

Nei quarti il Napoli attende ora la vincente del confronto tra Inter e Genoa. Da segnalare nelle file azzurre il ritorno in campo dopo diversi mesi di assenza per infortunio sia di Britos che di Donadel.

NAPOLI - CESENA 2-1

Reti: 20' Popescu, 65' Cavani, 85' Pandev

NAPOLI: Rosati; Fernandez, Cannavaro, Britos (73' Donadel); Zuniga, Inler (58' Maggio), Dzemaili, Dossena; Hamsik, Vargas (46' Pandev); Cavani. All.: Mazzarri.

CESENA: Ravaglia; Vesi, Benalouane, Rossi, Lauro; Popescu (28' Parolo), Colucci (60' Candreva), T. Arrigoni (74' Martinez); Rennella, Bogdani, Ghezzal. All.: Arrigoni.

ARBITRO: Doveri di Roma.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata