Coppa Italia, Milan supera Lazio 3-1 e raggiunge Juve in semifinale

Milano, 26 gen. (LaPresse) - La sfida in campionato tra Milan e Juventus si arricchisce di un altro doppio confronto in Coppa Italia grazie alla vittoria dei rossoneri sulla Lazio per 3-1 nei quarti di finale. I ragazzi di Allegri e i quelli di Conte si affronteranno per tre volte nell'arco di un mese e mezzo con le gare di Coppa in programma l'8 febbraio e il 21 marzo e lo scontro diretto in campionato previsto per il 26 marzo.

Contro la Lazio, pur in formazione ampiamente rimaneggiata, il Milan ha mostrato una facilità di gioco eccezionale. Colpita a freddo da Cissè al 5', abile a deviare di destro un cross di Gonzalez, la squadra di casa ci mette meno di un quarto d'ora a ribaltare il risultato. Sugli scudi, come nel match contro il Novara, ancora una volta il giovane Stephan El Shaarawy dai cui piedi partono le azioni che portano ai gol milanisti. Al 15', il baby di origini egiziane apre sulla destra per Abate. Cross del terzino rossonero per Merkel, sulla cui conclusione debole si avventa Robinho che di destro al volo scarica violentemente verso la porta. Nulla da fare per Marchetti. Passano soli 3' e ancora El Shaarawy smarca Seedorf al limite dell'area, l'olandese controlla e dribbla Dias prima di fulminare il povero Marchetti con un altro destro micidiale. Ma la vittoria del Milan porta anche l'impronta dei guantoni di Amelia, decisivo nel respingere un colpo di testa ravvicinato di Gonzalez.

Nella ripresa il Milan si limita a controllare, anche perché la Lazio appare poco convinta di poter ribaltare il risultato. Al 18' da segnalare un brutto gesto di Dias, che colpisce con una violenta manata Van Bommel in area. L'arbitro non se ne accorge e lascia correre. El Shaarawy scatenato sfiora il tris, che arriva solo all'84' ad opera di Ibrahimovic. Lo svedese, mandato in campo a sorpresa (con Inzaghi pronto a entrare e poi lasciato in panchina da Allegri), approfitta di una dormita della difesa laziale e partito in posizione dubbia di fuorigioco supera Marchetti in uscita. Lazio che è mancata sotto l'aspetto della personalità, partita bene con la rete di Cissè si è poi sciolta come neve al sole di fronte allo strapotere rossonero. Unica nota lieta per Reja proprio il gol di Cissè, che non segnava da quel Milan-Lazio di campionato alla prima giornata.

"La squadra ha fatto una buona partita, ci tenevamo ad andare in semifinale e cosi è stato", ha commentato Massimiliano Allegri ai microfoni della Rai al termine del match. "Nel primo tempo - ha continuato - loro sono partiti bene e hanno avuto diverse occasioni, è stato bravo Amelia. Noi siamo stati più efficaci a concretizzare. Nel secondo tempo non c'è stato alcun pericolo e abbiamo poi trovato il terzo gol". Sull'inserimento di Ibrahimovic, dopo che Inzaghi si era scaldato per una buona mezz'oretta a bordo campo, il tecnico ha commentato: "Ho preferito mettere una punta per chiudere la partita e in quel momento avevo bisogno di un giocatore diverso da Inzaghi". Dopo aver elogiato El Shaarawy e Merkel, "due ragazzi giovani e di buona prospettiva", Allegri ha risposto a una domanda di mercato. Chi arriverà tra Tevez e Maxi Lopez? "Attendiamo gli eventi, Galliani ha detto che arriverà uno dei due".

Più dimesso, ma in parte soddisfatto il tecnico della Lezio Edy Reja. "Con la difesa a tre - ha detto, sempre parlando ai microfoni Rai - abbiamo lasciato troppi spazi al Milan, meglio quando siamo passati a quattro. Ci abbiamo provato, siamo venuti qui per fare una buona gara e credo ci siamo riusciti. Le difficoltà ci stavano visto che giocavamo comunque contro il Milan. Nel primo tempo abbiamo avuto un'occasione buona con Gonzalez per pareggiare e nel complesso penso che la squadra abbia fatto una buona prestazione". Domenica scorsa il tecnico laziale si era lamentato dell'arbitraggio a San Siro contro l'Inter, anche questa sera la direzione di gara non lo ha convinto a pieno. "Mi dispiace perche il gol di Ibrahimovic era in fuorigioco di più di mezzo metro".

MILAN - LAZIO 3-1

Reti: 5' Cissè, 15' Robinho, 18' Seedorf, 84' Ibrahimovic Milan: Amelia; Mesbah, Mexes, Bonera, Abate; Merkel (70' Ibrahimovic), Van Bommel, Nocerino; Seedorf (73' Emanuelson); Robinho (88' Calvano), El Shaarawy. All. Allegri
Lazio: Marchetti; Diakitè (46' Ledesma), Stankevicius, Dias; Konko, Gonzalez, Matuzalem (76' Del Nero), Lulic; Hernanes; Rocchi (64' Klose), Cisse. All. Reja.

Arbitro: Gervasoni di Mantova.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata