Coppa Italia, Destro manda Roma in semifinale: Fiorentina ko dopo 120'

Firenze, 16 gen. (LaPresse) - Una rete di Destro nel primo tempo supplementare regala alla Roma la semifinale di Coppa Italia. I giallorossi battono la Fiorentina al Franchi e si 'regalano' l'Inter, che ieri ha piegato il Bologna sempre all'extratime e sarà avversaria dei capitolini nel prossimo turno. La squadra di Zeman, rimaneggiata e priva di capitan Totti, dimentica le polemiche innescate dalla decisione della Lega Serie A di invertire il campo di gioco. La squadra di Montella si batte e paga anche pegno alla sfortuna: ben tre i legni colpiti. Ma i viola, reduci dalla sconfitta di Udine, confermano i problemi sottoporta dell'ultimo periodo. Primo tempo giocato, come prevedibile, a viso aperto dalle due squadre ma di vere emozioni se ne contano poche. Il primo pericolo lo crea la Roma. Dopo sette minuti stacca di testa De Rossi: la palla termina fuori di poco. La replica, al 12', è affidata a Jovetic: ma la conclusione del montenegrino è alta.

Giallorossi ancora insidiosi al 13' con una doppia occasione: prima Florenzi, poi Pjanic concludono da ottima posizione, la retroguardia viola si salva. Il brivido più grosso Neto lo corre alla mezz'ora: con un gran spunto personale Destro si libera di tre giocatori ma il suo destro sibila accanto al palo. Cinque minuti dopo ci prova Marquinhos, di testa, sulla punizione dalla sinistra di Pjanic. Poi è la Fiorentina che sfiora il vantaggio al 40': a negare la gioia del gol all'ex Aquilani, autore di una magistrale punizione, è la traversa. In apertura di ripresa è la Roma ad avvicinarsi alla rete. Dopo quattro minuti Destro, favorito da un disimpegno errato di Tomovic, serve dalla destra Florenzi, che conclude a botta sicura: Neto si allunga e devia in angolo. Una fiammata di Savic semina il panico in area giallorossa: il traversone del difensore montenegrino, però, non viene sfruttato dai compagni (23'). Ancora Destro, al 36', ha la palla buona per il vantaggio ma la conclusione dell'ex Siena, a tu per tu con Neto, termina in tribuna. Poco prima, Rizzoli annullava una rete di testa di De Rossi per fuorigioco.

Il finale è pirotecnico. Il primo match point capita a Borja Valero, che in pieno recupero centra l'incrocio dei pali con un gran sinistro (48'). Quindi un minuto dopo sono i viola di Montella a tremare sul pallonetto di Destro: l'intervento sulla linea di Savic salva porta e risultato. Si va ai supplementari, dove finalmente il risultato si sblocca per merito di Destro. Il giovane attaccante sfrutta l'assist di Pjanic e batte Neto per l'1-0 giallorosso (7'). Che per la Fiorentina non sia serata lo dimostra il palo colpito di testa da Cuadrado al 13': per i viola è il terzo palo. Goicoechea è poi reattivo sul successivo tentativo del colombiano. Finale all'insegna del nervosismo. La Roma rimane in dieci per il secondo giallo rimediato da Taddei, reo di una trattenuta a Borja Valero (28'). Scoppia poi una rissa tra Dodò e Cuadrado: Rizzoli manda sotto la doccia entrambi. Poi è festa Roma.

FIORENTINA-ROMA 0-1

Marcatore: 7' pts Destro.

FIORENTINA: Neto, Tomovic, G. Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani, Migliaccio (st 19' Romulo), Borja Valero, Pasqual (sts 1' Llama); Toni (st 33' Ljajic), Jovetic. All. Montella.

ROMA: Goicoechea, Marquinhos, Castan, Burdisso; Piris (st 35' Taddei), Bradley, De Rossi, Balzaretti (st 15' Dodò); Florenzi, Destro, Pjanic (pts 11' Tachtsidis). All. Zeman.

Arbitro: Rizzoli di Bologna.

Note: espulsi al 28' del sts Taddei e al 32' sts Cuadrado e Dodò.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata