Coppa Italia, buona la prima per Mazzarri: Inter-Cittadella 4-0, doppietta di Palacio

Milano, 18 ago. (LaPresse) - La nuova Inter di Walter Mazzarri supera 4-0 il Cittadella a San Siro e si qualifica per il quarto turno della Coppa Italia. Nei sedicesimi i nerazzurri affronteranno il Trapani, compagine neopromossa in Serie B. Tutto facile per l'Inter, troppo netta la differenza di valori in campo. Mazzarri non snobba l'avversario e schiera la formazione migliore, con il suo prediletto modulo 3-5-2. Dopo una prima fase di studio, l'Inter passa in vantaggio al 18': ottima azione sulla destra di Guarin che crossa al centro per l' incornata vincente di Jonathan. Alla mezzora l'Inter raddoppia grazie ad un calcio di rigore di Palacio, concesso dall'arbitro per un fallo di Pecorini ai danni dello stesso argentino. Nell'occasione, il difensore del Cittadella viene anche espulso.

Nel secondo tempo la musica non cambia, è sempre l'Inter a fare la partita. Al 13' arriva così il 3-0 ancora con Palacio, su pregevole assist di Guarin. Il colombiano, tra i migliori in campo, lascia subito dopo il campo insieme a Palacio con Mazzarri che inserisce i giovani Kovacic e Belfodil. Passano appena cinque minuti e l'Inter cala il poker: sugli sviluppi di un calcio d'angolo Ranocchia controlla e batte Di Gennaro: 4-0 per i nerazzurri. Il finale è pura accademia, con i nerazzurri che controllano senza infierire più di tanto sull'avversario. Da segnalare l'uscita di Icardi per precauzione in seguito ad una botta, la squadra di casa chiude anche lei in dieci. A sette giorni dall'esordio in campionato per i ragazzi di Mazzarri è una iniezione di fiducia importante.

SODDISFATTO MAZZARRI. "Al di la del risultato era importante fare una prova convincente. Per i primi minuti eravamo un po' contratti, alcuni sentivano un po' l'esordio, la condizione non è ancora ottimale ma dopo qualche minuto con fiducia e coraggio si è visto anche del bel gioco". Così l'allenatore dell'Inter Walter Mazzarri ai microfoni di SportItalia dopo la vittoria in Coppa Italia sul Cittadella. "L'espulsione ci ha agevolato - ha aggiunto il tecnico nerazzurro - ma non si deve pensare al risultato in questo periodo, dobbiamo guardare a noi stessi e migliorare, il Cittadella era un po' meno pesante sulle gambe rispetto a noi. Alvarez deve dare più continuità al gioco, all'inizio abbiamo fatto un po' troppi errori, comunque Riky è un grande giocatore ma deve dare continuità al gioco e con le doti che ha deve fare ancora di più". Infine gli viene chiesto un commento sul mercato e sul suo esordio sulla panchina nerazzurra al Meazza: "di mercato non parlo mai. Sono 10 anni che faccio la Serie A, a San Siro son venuto tante volte ma l'esordio vero è stato andare nella panchina giusta, me l'ha dovuta suggerire Milito...".

INTER - CITTADELLA 4-0

Reti: 18' pt Jonathan (I), 30' pt (rig) e 13' st Palacio (I), 18' st Ranocchia (I).

Inter: Handanovic; Campagnaro (20' st Pereira), Ranocchia, Juan Jesus; Jonathan, Guarin (15' st Kovacic), Cambiasso, Alvarez, Nagatomo; Palacio (15' st Belfodil), Icardi. A disp.: Castellazzi, Carrizo, Andreolli, Mudingayi, Kuzmanovic, Obi, Rolando, Duncan, Capello. All.: Walter Mazzarri.

Cittadella: Di Gennaro; Pecorini, Coly, Pellizzer, Marino; Di Roberto (34' st Busellato), Paolucci, La Camera, Lora (9' st Perez); Dumitru, Minesso (35' pt Sosa). A disp.: Pierobon, Gasparetto, Montini, Maggiotto, Antonello, Dalla Costa, Campello, Rizzon, De Leidi. All.: Claudio Foscarini.

Arbitro: Irrati.

Note: espulso Pecorini (C) al 30' per fallo in area su Palacio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata