Coppa Italia, Allegri: Juve vuole semifinale anche senza Tevez. Cassano? Vedremo

Torino, 27 gen. (LaPresse) - "Domani è un quarto di finale e abbiamo l'obbligo di centrare le semifinali". Lo ha detto Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, nella conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Parma valida per i quarti di finale di Coppa Italia. "Sono 20 anni che la Juve non vince la Coppa Italia e deve essere un obiettivo primario come il campionato e la Champions", ha aggiunto. "Non troveremo situazione facile, loro cercheranno di fare un'impresa in un momento così difficile. Non dobbiamo sottovalutare quello che sarà l'impegno, ma dobbiamo affrontarlo con la giusta maturità. Il Parma nelle ultime partite ha fatto delle buone prove anche se sono mancati i risultati, ma non ci dimentichiamo che in campionato hanno battuto Inter e Fiorentina", ha detto ancora Allegri.

Una Juve impegnata su più fronti ma che guarda partita per partita. "Dobbiamo essere competitivi su tutti i fronti. Il campionato è ancora lungo, basta pareggiare due partite e vieni risucchiato", ha spiegato il tecnico bianconero. Capitolo formazione, è previsto come contro il Verona un massiccio turnover. "Pirlo ieri si è allenato ed è a disposizione come tutti gli altri. In porta giocherà Storari. Mentre vedrò domani se schierare Pogba o portarlo in panchina. L'unico che non ci sarà è Tevez, che ha bisogno di fare un lavoro specifico visto che ultimamente si è allenato di meno a causa di una infiammazione al ginocchio ", ha detto Allegri. Per quanto riguarda il momento che sta vivendo Vidal, uscito visibilmente irritato contro il Chievo: "Vidal ha avuto l'influenza la scorsa settimana, domenica ha fatto una partita normale nel primo tempo come tutta la squadra. Nel secondo stava facendo meglio, ha avuto un paio di situazioni per far gol. L'ho tolto perchè era ammonito ed è stata solo una precauzione".

E' possibile che al Tardini possano trovare spazio Giovinco e Coman. "Giovinco si sta allenando bene è un professionista, ha fatto una scelta ma non vuol dire che se verrà chiamato in causa non sia all'altezza. Domani è a disposizione e deciderò se farlo partire dall'inizio. Coman è un giovane con grandi qualità, ma deve rimanere sereno perchè può diventare un ottimo giocatore", ha spiegato il tecnico juventino che infine sulla possibilità di riproporre il 4-3-3 ha detto: "Può essere una soluzione, devo vedere nell'ultimo allenamento".

"Cassano? Al momento abbiamo 5 attaccanti e non è arrivato ancora nessuno. A breve arriverà solo Sturaro, poi il resto lo valuteremo in settimana". Così Allegri dribbla le domande su un possibile approdo di uno svincolato Cassano alla Juventus. Proprio con lui al Milan, l'attaccante barese aveva avuto una parentesi positiva. Per quanto riguarda l'aventuale arrivo di un attaccante, si parla di Zaza, Allegri ha spiegato: "Di fatto un acquisto l'abbiamo fatto ed è Barzagli che piano piano troverà la condizione e potrà giocare. Se ci sarà la possibilità di fare qualcos'altro in avanti vedremo, siamo vigili e non ci sono preoccupazioni. Dobbiamo pensare solo alla partita di domani".

Sul possibile arrivo in futuro di un grande centravanti per puntare alla Champions, il tecnico bianconero ha detto: "La Juve ha un parco attaccanti molto forte, trovare un altro grandissmo centravanti non è semplice perchè le grandi squadre non te lo danno a gennaio. Possiamo fare un'ottima Champions, ma non è assolutamente semplice contro il Borussia che in Europa ha fatto tanto punti e che negli ultimi 3 anni ha fatto grandissimi risultati. Le partite dentro-fuori sono sempre difficili". Sempre a proposito di mercato, Allegri ha ribadito: "L'arrivo a gernnaio deve essere importante e che va a migliorare la qualità della rosa, inutile prendere uno tanto per prenderlo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata