Coppa d'Africa nel caos, Caf esclude Marocco ma torneo si farà in un altro paese

Il Cairo (Egitto), 11 nov. (LaPresse/AP) - Il Marocco è stato escluso dalla Coppa d'Africa dopo il rifiuto del paese maghrebino ad ospitare il torneo in programma nel 2015 a causa del rischio contagio da virus Ebola. Lo ha deciso il Comitato esecutivo della Confederazione calcio africana riunito da oggi a il Cairo per decidere anche il paese che dovrà ospitare il torneo.

"A seguito del rifiuto della Federazione marocchina, il comitato esecutivo ha deciso che il Marocco viene automaticamente squalificato e non prenderà parte alla 30/a edizione della Coppa d'Africa nel 2015", si legge in una nota. Altre sanzioni potrebbero presto essere decise a carico del paese maghrebino. "Il Comitato Organizzatore può successivamente applicare le sanzioni necessarie in seguito al mancato rispetto delle clausole contrattuali da parte della Federazione Reale Marocchina", scrive ancora la Confederazione africana. Contestualmente la Caf ha annunciato la decisione di organizzare il torneo in un altro paese aggiungendo che già parecchie federazioni hanno fatto domanda per sostituire il Marocco. "Queste candidature sono attualmente al vaglio e il Comitato esecutivo al più presto prenderà una decisione indicando luogo e data del sorteggio per la fase finale", conclude la Caf.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata