Conte: Vogliamo anche Coppa Italia. Del Piero: Futuro? Mi godo momento

Roma, 19 mag. (LaPresse) - "Una bellissima sensazione, un'emozione unica, perché è la prima volta da allenatore". Così Antonio Conte, alla vigilia della finale di Coppa Italia contro il Napoli a Roma, descrive il suo stato d'animo in conferenza stampa. A detta del tecnico della Juventus, la sfida dell'Olimpico è "il coronamento di una stagione straordinaria, che ci ha visti protagonisti. Adesso - prosegue Conte - ci apprestiamo a vivere un'altra serata bella ed importante, che ci offre la possibilità di alzare un secondo trofeo".

Conte chiede alla Juventus di ritrovare concentrazione. Un successo nella competizione, dopo la vittoria dello scudetto, renderebbe "la nostra annata superstraordinaria, per questo - spiega il tecnico - abbiamo un grande stimolo. In questi giorni abbiamo festeggiato molto ed è stato giusto così. I ragazzi devono imprimersi dentro le immagini di quello che i nostri tifosi ci hanno tributato, così da voler ripetere l'esperienza". "Ma adesso - avverte Conte - dobbiamo riconcentrarci. In questi mesi sono stato stupito spesso dalla mia squadra, conto che possa farlo anche domani". Dall'allenatore bianconero belle parole per gli avversari di domani sera: "Il Napoli è una grande squadra da affrontare, ha disputato un'ottima stagione e in Champions è uscita per mano di un Chelsea che stasera si gioca il trofeo. Troveremo un avversario motivatissimo, per questo - sottolinea - dovremo tirare fuori tutto quello che abbiamo".

"Niente di nuovo all'orizzonte". Così Conte risponde a chi gli mette in evidenza gli ultimi sviluppi dell'inchiesta sul calcioscommesse. L'allenatore della Juventus spiega di aver letto i giornali e di non dover "rispondere di niente, perché - spiega - mancherei di rispetto a chi sta conducendo le indagini". "Sono indagini serie e ci vuole rispetto", spiega Conte aggiungendo: "Se e quando sarò chiamato, avrò il piacere di rispondere". Al mister bianconero viene chiesto se tema una squalifica: "In questo momento si sta parlando del nulla. E io al nulla non rispondo", così Conte.

"Non ho ancora immaginato il finale. Tutto quello che è accaduto finora è stato fantastico, indescrivibile e mi auguro di poter scrivere domani insieme ai miei compagni un'ulteriore pagina vincente. Tutti gli sforzi sono rivolti solamente ad alzare la Coppa". Ancora una volta Alessandro Del Piero non si sbilancia sul suo futuro. Il capitano della Juventus rivolge la sua concentrazione esclusivamente alla finale di Coppa Italia. "Ci troviamo contemporaneamente nella migliore e peggiore situazione possibile. La migliore - spiega l'attaccante in conferenza stampa - perché siamo arrivati a questa finale dopo aver vinto lo scudetto. La peggiore perché conosciamo le qualità del Napoli e poi perché dopo aver vinto, non è mai semplice rivincere".

"Non voglio distogliere la mia attenzione da questo momento, voglio viverlo fino in fondo, anche con un pizzico di incoscienza", così Del Piero, spiegando le sue sensazioni alla vigilia della sua ultima apparizione con la maglia della Juventus. "Ma non posso sapere ora quali saranno - sottolinea l'attaccante bianconero. "So che questa sera e domani cercherò di trovare la giusta concentrazione, la giusta pulizia mentale per isolarmi e vivere nel migliore dei modi questa magnifica avventura". "Sono sereno, tranquillo e felice di tutto quanto è accaduto fino ad oggi", spiega Del Piero, che aggiunge: "Non ci sono situazioni per cui debba essere rattristato".






© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata