Conte: Non faccio miracoli, serve aiuto di tutti. Lotito? In Nazionale comando io

Roma, 9 set. (LaPresse) - "Non sindaco su questi argomenti, io mi occupo del campo, è a quello che guardo. E comunque, in Nazionale comando io". A poche ore dalla sfida con la Norvegia, primo passo del cammino di qualificazione agli Europei del 2016, il commissario tecnico Antonio Conte affronta così una delle questioni che negli ultimi tempi ha tenuto banco in casa azzurra, la presenza di Claudio Lotito intorno alla Nazionale. Intervistato da Raisport, l'ex allenatore della Juventus chiarisce poi sulla sua 'missione': "Non sono un taumaturgo, non faccio miracoli da solo. Serve il concorso di tutti". Conte parla quindi del nodo legato alla convivenza dei molti nomi del centrocampo, reparto che presto riabbraccerà Pirlo, attualmente infortunato. "Sì, è vero", ammette il ct. "Uno tra De Rossi, Pirlo e Verratti è di troppo. De Rossi lo vedo centrale, in grado anche di scalare tra i difensori".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata