Conte: Milan superfavorito, Ibra sembra Gulliver ma Juve non molla

Torino , 30 gen. (LaPresse) - "Mancano ancora 18 partite e ci sono il palio 54 punti, quindi tutto può succedere nel gruppo di sei sette squadre. Certo, sorprende la facilità con cui il Milan riesce a vincere". Così l'allenatore della Juventus Antonio Conte nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro il Parma.

"Ieri, con tante assenze, ha portato a casa la partita in assoluta serenità, contro una squadra che a noi ha imposto il pareggio in casa. Hanno un grande campione come Ibrahimovic - prosegue il tecnico bianconero - che a volte mi dà la sensazione di essere Gulliver, un gigante". Per Conte il Milan ha una "forza d'urto impressionante ed è questo il motivo per cui sono super favoriti. Fin'ora però stiamo reggendo botta e mi auguro di riuscire a mantenere vivo il campionato fino alla fine".

"E' la quarta partita in dieci giorni, quindi dovrò valutare con attenzione. Prima non c'erano tanti turni infrasettimanali, ma ora il detto 'squadra che vince non si cambia' non può valere. Per fortuna in questo momento abbiamo la possibilità di pescare dalla rosa tanti giocatori che danno ampie garanzie", dichiara ancora Conte.

In effetti contro l'Udinese alcuni giocatori sono apparsi un pò stanchi, in particolare Lichtsteiner e Vidal. "Lichtsteiner gioca in un ruolo molto dispendioso. Da esterno deve spingere e coprire un'ampia fetta di campo ed era alla terza partita in sette giorni. Per quanto riguarda Arturo - spiega Conte - balza agli occhi il passaggio intercettato da cui è nato il gol, ma l'impegno non è mai venuto meno e la sua prestazione complessiva mi è piaciuta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata