Conte: Juve è stata brava, Osvaldo e Guarin erano un'opportunità

Torino, 2 feb. (LaPresse) - "I ragazzi sono stati molto bravi, l'avevamo preparata nei minimi dettagli. Se proprio devo trovare il pelo nell'uovo dispiace per qualche gol subito che ci ha messo in un po' in ansia". Così il tecnico della Juventus Antonio Conte ha commentato ai microfoni di Sky Sport il successo ottenuto per 3-1 sull'Inter. "Bisogna tenere alta la tensione fino alla fine, poi basta un golletto fortuito per rimettere in gioco alcune situazioni - ha proseguito - Siamo la squadra che ha fatto più gol del campionato, ne potevamo fare anche altri oggi, è stato molto bravo Handanovic, ma mi interessa la situazione nel globale, sono molto contento".

In entrata è arrivato Osvaldo, presente oggi sugli spalti dello Juventus Stadium. "E' stata un'opportunità che abbiamo colto, il ragazzo ha voluto fortissimamente la Juve - ha proseguito Conte - si è ridotto l'ingaggio, complimenti a lui, voleva venire e noi siamo ben accetti di prendere un giocatore che aumenta la qualità nel reparto offensivo", ha evidenziato l'allenatore della Juventus. "Noi abbiamo il campionato in cui ci sono due pretendenti importanti, e c'è un Europa League da giocare, bisogna risvegliare entusiasmo davanti, c'erano gerarchie ben definite - ha sottolineato - Anche chi c'era prima stava qui da tanto tempo e aveva bisogno di un entusiasmo e di concorrenza. Oggi alla Juve tutti vogliono venire", ha sottolineato. Riguardo il mancato arrivo di Guarin invece, "era un'opportunità anche quella - ha rivelato Conte - Non ho fatto richieste particolari, ma se si creano alcune opportunità vanno colte. Stavamo cogliendo quella di Guarin, poi si è fermato tutto, adesso va bene così".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata