Conte: Juve è outsider, ma siamo pericolosi. Buffon: Vincere Champions è sogno di tutti

Copenaghen (Danimarca), 16 set. (LaPresse) - "Bisogna essere realistici, ma non voglio porre limiti a dove potremo arrivare. Siamo degli outsider in Champions League, ma siamo pericolosi". Antonio Conte in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Copenhagen parla delle prospettive in questa Champions League per i bianconeri. "Un anno in più di esperienze è fondamentale - ha aggiunto il tecnico della Juventus - In Champions hai solo sei partite ed è difficile recuperare se sbagli". A proposito del girone, nel quale sono inserite anche Real Madrid e Galatasaray, l'allenatore salentino ha evidenziato che "il nostro gruppo è interessante" con la squadra di Ancelotti che veste il ruolo di "favorita perchè insegue la Champions League da molto ed ha speso tanto in estate". "Sulla carta si può dire che Juve e Galatasaray si giochino il secondo posto - ha ammesso Conte - Ma il Copenhagen può creare problemi a tutti".

"Ricordiamoci della partita con il Nordsjaelland in cui strappammo un punto nei minuti finali e rimaniamo concentrati. Abbiamo studiato l'avversario, giocano un bel calcio. Non capisco perchè si trovino in questa situazione". Antonio Conte alla vigilia della sfida in Champions League con il Copenhagen ricorda la sfida dell'anno scorso con i danesi del Nordsjaelland, quando la Juventus incontrò diverse difficoltà. Gli avversari di domani tuttavia non si trovano in un momento di forma felice, visto che occupano la terz'ultima posizione in classifica con solo 3 punti conquistati in 8 partite. "Non cambierà la nostra filosofia di gioco e sono certo che ognuno mi darà le risposte che cerco - ha aggiunto il tecnico dei campioni d'Italia - La squadra sta bene dopo la gara positiva con l'Inter, spero che continueremo a non accettare mai la sconfitta". Conte non ha chiarito invece se ricorrerà a un turnover massiccio o meno. Certa invece la presenza di Pirlo. "Pirlo in questa fase non ha bisogno di riposare, domani giocherà - ha svelato l'allenatore della Juventus - Abbiamo appena iniziato un ciclo importante fatto di sette partite, inevitabilmente a un certo punto dovrò fare del turnover visto il numero di partite che ci attende".

BUFFON - "Vincere la Champions League è un sogno che condivido con tutti alla Juventus: tifosi, società e compagni". Alla vigilia della sfida con il Copenhagen riparte la 'caccia' di Gianluigi Buffon alla Champions League, l'unico trofeo in bacheca che manca in bacheca al portiere della Juventus. "Sono curioso di vedere se saremo capaci di continuare nel segno dell'anno scorso continuando a migliorarci - ha aggiunto in conferenza stampa l'estremo difensore - La dirigenza in estate ha rafforzato la squadra, adesso tocca a noi calciatori dimostrarlo sul campo". Domani Buffon incrocerà su campo un ex giocatore bianconero, il difensore Olof Mellberg. "Ho bei ricordi di lui - ha spiegato il capitano della nazionale italiana - E' un ragazzo simpatito, un vero professionista e sono sicuro che è importante per la sua squadra".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata