Conte: Inter si lamenta? Guardiamo in casa nostra. Buffon convocato

Torino , 28 ott. (LaPresse) - "I lamenti dell'Inter? Noi guardiamo in casa nostra, è quello che dico sempre ai ragazzi. Ognuno ha i propri problemi ed è giusto che guardiamo ai nostri e lavoriamo per risolverli. Quello che accade agli altri è molto marginale". Lo ha detto l'allenatore della Juventus, Antonio Conte, in conferenza stampa. Parlando della partita contro l'Inter, il tecnico bianconero ha aggiunto: "Loro partono da favoriti domani e per la vittoria del campionato. Finchè non finirà il girone di andata non avremo certezze se la griglia è cambiata. Non sono certo otto partite che possono scombinare i piani. L'Inter ha l'ossatura di due annui fa, è una squadra che ha dominato in Italia e in Europa, per questo è la favorita".

Inter-Juve è una partita che si prepara da sola, Conte è sereno: "Abbiamo avuto pochi giorni per avvertire la tensione per questa partita, c'è comunque quella giusta prima di ogni partita. Per noi non deve cambiare nulla altrimenti avremo pensieri da provinciale. E' una partita che vale tre punti, anche se giocano due squadre che hanno fatto la storia del calcio italiano".

Capitolo formazione. "Per Buffon e Vucinic avremo certezze solo dopo l'allenamento, prima non posso dire nulla", ha detto Conte. "La formazione? Vedremo dopo l'allenamento, cercherò di fare le scelte migliori cercando di sbagliare il meno possibile - risponde - e mandare in campo la squadra migliore. Io guardo solo chi ha giocato bene o meno bene". Poi Conte elogia ancora la sua squadra: "Fin qui abbiamo giocato sempre bene, altrimenti non avremmo fatto 16 punti che nessuno se l'aspettava. Ai tifosi ho solo detto di sostenerci sempre, soprattutto nei momenti di difficoltà".

"Essere vincenti e simpatici è impossibile, non succederà mai. Questo è il bello di uno sport come il calcio. Vincere suscita gelosia e antipatie perchè tutti vorrebbero essere al tuo posto", ha detto poi Conte, che parla infine anche di Vucinic: "Sono contento della prestazione di martedì e della voglia che ci mette. Il discorso del gol è marginale, l'importante è che faccia quello che chiedo anche nel lavoro per la squadra. Non mi arrabbierò mai per un gol sbagliato, ma solo se l'atteggiamento è sbagliato. Per me sta facendo grandi cose e sono convinto che possa farne ancora di più".

Al termine dell'allenamento di rifinitura Conte ha diramato l'elenco dei convocati, che vede il ritorno di Gigi Buffon. Questi i nomi per la trasferta a San Siro: Buffon, Chiellini, Pazienza, Grosso, Pepe, Marchisio, Del Piero, De Ceglie, Manninger, Vucinic, Barzagli, Elia, Quagliarella, Bonucci, Pirlo, Vidal, Lichtsteiner, Krasic, Estigarribia, Storari, Matri, Sorensen, Marrone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata