Confermate in appello pene per Ivan e altri ultrà serbi scontri Genova

Genova, 26 set. (LaPresse) - Sono state confermate, in appello, le pene per i quattro tifosi serbi che il 12 ottobre scorso provocarono disordini e feriti e fermarono la partita Italia-Serbia a Genova. Per Ivan Bogdanov sono stati accolti 3 anni e 3 mesi di reclusione, per Sradan Jovetic 2 anni e 6 mesi, per Danijel Janjic 2 anni e 8 mesi e per Nikola Klickovic 3 anni di reclusione. Sono tutti difesi dall'avvocato genovese Riccardo Di Rella. Le accuse sono resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e reati legati alla legge 401 del 1989 che regolamento il comportamento durante gli avvenimenti sportivi. Le motivazioni verranno depositate entro 15 giorni. Il legale valuta il ricorso in Cassazione per questioni legate ai reati attribuiti ai quattro ultrà.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata