Confederations Cup difficile per gli azzurri, per Snai il Brasile favorito a 2,30
ROMA - Si terrà in Brasile nella seconda metà di giugno l'edizione 2013 della Confederations Cup: otto le selezioni partecipanti, compresa l'Italia, seconda classificata agli Europei dello scorso anno. Il torneo si presenta non facile per la squadra di Prandelli: la qualificazione ai mondiali del 2014 è stata raggiunta disputando un ottimo girone, ma in Brasile l'attendono sia la "selecao" di casa, inserita nello stesso girone deli azzurri insieme a Messico e Giappone, sia la Spagna, dominatrice assoluta della scena negli ultimi due anni. La vittoria dell'Italia è offerta a 6,00, piuttosto alta se si considera che il Brasile, che gioca in casa, è favorito a 2,30, e che la Spagna è bancata a 2,75. Gli azzurri possono comunque ambire a un buon piazzamento: a due settimane dalla prima partita, l'Uruguay è a 10, mentre il Messico è a 15: entrambe hanno quindi meno chance di vittoria secondo il giudizio dei quotisti Snai. Ancora più difficile per Giappone e Nigeria, entrambe a 30, mentre la nazionale di Tahiti, campione dell'Oceania per la prima volta nella sua storia calcistica: è a 300. RED/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata