Confederations, Balotelli torna in Italia: Mi sento un po' un perdente

Fortaleza (Brasile), 24 giu. (LaPresse/AP) - Mario Balotelli torna a casa. L'attaccante lascia la Confederations Cup a causa di una distorsione alla coscia, privando la Nazionale azzurra del suo uomo di punta dell'attacco per la semifinale contro la Spagna e la successiva finale, per il primo o il terzo posto. Già annunciata l'esclusione per il match contro le Furie Rosse, il commissario tecnico Cesare Prandelli ha deciso di mandare a casa Balotelli dopo il consulto Enrico Castellacci. Secondo il medico azzurro, non vale la pena rischiare ulteriori conseguenze per il giocatore, che verrà curato dal personale sanitario del Milan. Per quello che riguarda Andrea Pirlo, che ha saltato il match di sabato scorso contro il Brasile per un problema muscolare, Castellacci si è detto "ottimista" sul suo utilizzo nell'incontro contro la Spagna, giovedì. Pienamente recuperato anche Riccardo Montolivo.

"Spero che possano fare been anche senza di me. Mi sento un po' un perdente. Ma purtroppo non riesco a recuperare", è il commento di Balotelli. "Volevo arrivare fino in fondo", spiega l'attaccante del Milan ai microfoni Rai, lasciando l'albergo degli azzurri a Fortaleza. "Ma - aggiunge - devo curarmi per i preliminari di Champions".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata