Cinema, Oscar: critiche a MacFarlane, per il 2014 i bookie puntano su Emma Stone
ROMA - Seth MacFarlane non ha convinto, e ha già annunciato, via Twitter, che l'esperienza come presentatore degli Oscar 2013 è stata la sua prima ed ultima. MacFarlane è stato particolarmente criticato per le sue battute a sfondo sessista, e per il futuro si punta a una donna. Così la sigla irlandese Paddy Power ha già aperto le quote sul presentatore degli Oscar 2014 con Emma Stone protagonista: l'attrice statunitense, che nel gennaio scorso proprio assieme a MacFarlane ha presentato le nomination dell'Academy, è la prima scelta a 9,00. Segue la comica Tina Fey, prima indiziata secondo la stampa statunitense, bancata a 10,00 alla stessa quota di Ellen DeGeneres, che tornerebbe dopo l'esperienza del 2007. Un ritorno di Billy Crystal è a 15,00, come Steve Martin, Will Ferrel e Jennifer Lawrence. I quotisti non escludono, comunque, il bis di MacFarlane, offerto a 21 volte la posta assieme all'ex "Harry Potter" Daniel Radcliffe. SA/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata