Ciclismo, Armstrong confessa a Oprah Winfrey: Mi sono dopato

Austin (Texas, Usa), 15 gen. (LaPresse/AP) - Dopo tante attese, Lance Armstrong ha confessato per la prima volta di aver fatto ricorso al doping durante la sua lunga carriera ciclistica in un'intervista con Oprah Winfrey, che sarà trasmessa negli Stati Uniti giovedì. Lo ha rivelato una fonte anonima di Associated Press, secondo la quale lo scambio tra la presentatrice e l'ex ciclista è stato "a tratti molto toccante". La confessione è giunta qualche ora dopo le scuse pubbliche rivolte allo staff della fondazione 'Livestrong', creata da Armstrong per la lotta contro il cancro, e rappresenta un'improvvisa inversione di tendenza, dopo anni di smentite delle accuse di doping in tribunale, nelle interviste e nelle dichiarazioni pubbliche. I sette Tour de France vinti dal ciclista texano erano stati revocati l'anno scorso dopo una lunga indagine condotta dall'US Anti-Doping Agency (USADA). Il presidente dell'agenzia Travis Tygart aveva definito il sistema utilizzato dalla US Postal Service team di Armstrong "il programma di doping piu' sofisticato, professionalizzato e riuscito che lo sport avesse mai visto". Poco dopo la fine dell'intervista di lunedi, durata oltre 2 ore e mezza, Oprah ha scritto su Twitter "ho appena terminato con Lance Armstrong. E' venuto preparato".

Successivamente la presentatrice ha confermato la confessione del ciclista. L'anchorwoman americana ha che il ciclista ha "parlato liberamente" circa le accuse di doping nei suoi confronti e la revoca delle sette vittorie al Tour de France. Parlando alla CBS, la Winfrey ha detto che inizialmente non avrebbe voluto parlare della confessione di Armstrong prima della messa in onda dell'intervista, ma il tempo di lasciare Austin e tornare a Chicago, "tutti lo avevano già confermato". La Winfrey ha poi annunciato che l'intervista verrà divisa in due parti e trasmessa in due serate perché c'è tanto materiale.

Sempre a 'CBS This Morning', la Winfrey ha raccontato come lei e la sua troupe siano rimaste "ipnotizzate e attratte" da alcune delle risposte di Armstrong durante le 2 ore e mezza di intervista. La conduttrice televisiva statunitense ha poi rivelato come l'intervista sia stata concordata con Armstrong durante un pranzo alle Hawaii e ha aggiunto che l'ex ciclista gli sembrava pronto a rispondere a domande così difficili sulle pratiche dopanti nel corso della sua carriera. Descrivendo il contegno di Armstrong, la Winfrey ha detto: "Era premuroso e serio, sicuramente si era preparato per questo momento. Lo ha affrontato". La Winfrey si è detta comunque "soddisfatta" dalle sue risposte. La conduttrice ha concluso dicendo che non è stato permesso agli avvocati di Armstrong di assistere all'intervista e che durante una pausa della registrazione l'ex ciclista ha chiesto se ci sarebbe stato un momento in cui sarebbero state alleggerite le domande.

L'intervista verrà trasmessa giovedì 17 gennaio sul canale Own (Oprah Winfrey Network), in diretta streaming sul sito Oprah.com e in esclusiva per l'Italia venerdì 18 gennaio alle 21.15 su Dmax (Canale 52 digitale terrestre e Canale 28 di TivùSat e canale 808 di Sky) e in replica domenica 20 gennaio alle 10.55.

Foto pubblicata per gentile concessione di Harpo Studios, Inc / George Burns.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata