Giro d'Italia, volatona a Fucecchio: Ackermann batte Viviani
Giro d'Italia, volatona a Fucecchio: Ackermann batte Viviani

Sul lungo rettilineo della città toscana, il tedesco della Bora batte il campione d'Italia, Ewan e Gaviria in uno sprint per grandi velocisti 

Va al velocista tedesco Pascal Ackermann campione di Germania (Bora) la prima volata del Giro. Il gruppo si presenta compatto all'arrivo dopo una tappa (205 chilometri da Bologna a Fucecchio) combattuta e caratterizzata dal maltempo. Sul lunghissimo rettilineo di Fucecchio, Ackermann (dopo 4 ore e tre quarti di corsa) mette la sua ruota davanti a quella del campione italiano Elia Viviani e conquista la sua prima vittoria in una grande corsa a tappe (36esima al Giro per un corridore tedesco). Terzo posto per Caleb Ewan, quarto il colombiano Gaviria, quinto il francese Arnaud Demare. Sesto Cimolai e nono Sbaragli.

Lo sloveno Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma) conserva la maglia rosa. Immutata la classifica generale che vede sempre al secondo posto Simon Yates (a 19") e Vincenzo Nibali, terzo a 23". Ackermann indossa anche la maglia ciclamino della classifica a punti.

La tappa è stata caratterizzata da una lunga fuga (oltre cento chilometri) di otto uomini: Frapporti, Cima, Maestri, Bennett, Owsian, Ciccone, Bidard, Clarke. Il vantaggio oscilla tra i due e i tre minuti. I fuggitivi restano in  quattro (Frapporti, Ciccone, Bidard e Owsien) e vengono ripresi a una dozzina di km dal traguardo. Da lì, la corsa la fanno le squadre dei velocisti. Negli ultimi trecento metri esplode la potenza di Ackermann. Viviani, che era alla ruota di Gaviria, salta netto il colombiano e arriva alla pedaliera del tedesco, ma non basta.

Ordine d'arrivo della 2/a tappa del 102/o Giro d'Italia di ciclismo, da Bologna a Fucecchio (Firenze) di 205 chilometri. 1. Pascal Ackermann (Ger) in 4h44'43« (10" abbuono) (media 43,201 km/h)
2. Elia Viviani (Ita) s.t. (06" abbuono)
3. Caleb Ewan (Aus) s.t. (04" abbuono)
4. Fernando Gaviria (Col) s.t.
5. Arnaud Démare (Fra) s.t.
6. Davide Cimolai (Ita) s.t.
7. Vyacheslav Kuznetsov (Rus) s.t.
8. Jasper De Buyst (Bel) s.t.
9. Kristian Sbaragli (Ita) s.t.
10. Ruediger Selig (Ger) s.t.
11. Ryan Gibbons (Saf) s.t.
12. Marco Canola (Ita) s.t.
13. Francesco Gavazzi (Ita) s.t.
14. Simone Consonni (Ita) s.t.
15. Enrico Battaglin (Ita) s.t.

Classifica generale dopo la II tappa

1. Primoz Roglic (Slo) in 4h57'42« (km 213, media 42,929 km/h)
2. Simon Yates (Gbr) a 19"
3. Vincenzo Nibali (Ita) a 23"
4. Miguel Angel Lopez (Col) a 28"
5. Tom Dumoulin (Ola) a 28" 
6. Rafal Majka (Pol) a 33" 
7. Tao Geoghegan Hart (Gbr) a 35" 
8. Bauke Mollema (Ola) a 39" 
9. Damiano Caruso (Ita) a 40" 
10. Pello Bilbao (Spa) a 42" 
11. Victor De La Parte (Spa) a 45"
12. Bob Jungels (Lux) a 46" 
13. Richard Carapaz (Ecu) a 47"
14. Tanel Kangert (Est) a 47"
17. Davide Formolo (Ita) a 50".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata