Ciclismo, Memorial Pantani: tra Nibali e Quintana scatta Ballerini

Il talento lombardo anticipa il francese Gaudu e il compagno di squadra Gavazzi sul traguardo di Cesenatico. Bene lo Squalo, in forma per il Mondiale.

Gioco di squadra. Con l’aiuto determinante dei suoi compagni, Davide Ballerini (Androni Giocattoli Sidermec) conquista il Memorial Pantani davanti a David Gaudu (Groupama FDJ) e al suo capitano Francesco Gavazzi, firmando il primo successo da professionista in Italia.

La vittoria del ragazzo di Cantù, già promesso all’Astana per la prossima stagione, non si può considerare una sorpresa quanto quella di Andrea Zamparella nel 2017, ma certamente è un risultato inaspettato visto il calibro di alcuni avversari. Su tutti Vincenzo Nibali, chiamato ancora una volta a dare segnali positivi in vista del Mondiale su strada di Innsbruck della prossima settimana. Ottima la gara del siciliano, condita dall’attacco a tre chilometri dall’arrivo, sintomo di gambe pronte e lucidità mentale: caratteristiche fondamentali per la gara in Austria. Alla fine, però, anche lo “Squalo” si è dovuto arrendere all’eccellente strategia dell’Androni, unica squadra in grado di portare quattro uomini nel gruppo di testa durante la terza salita verso Montevecchio dove è stata fatta la selezione decisiva. I 19 rimasti davanti, tra questi anche Nairo Quintana, rimasto senza compagni, sono arrivati compatti a Cesenatico e Nibali ha tentato l’assolo per evitare una volata di gruppo.

La sua azione è stata ripresa dai ragazzi dell’Androni che poi hanno lanciato i velocisti per lo sprint vinto da Ballerini. Un grande successo per il classe ’94, proprio a pochi passi dalla statua dedicata a Marco Pantani, e per la squadra diretta da Gianni Savio che aumenta il distacco nella classifica generale della Ciclismo Cup, competizione che regala ai vincitori una partecipazione certa al Giro d’Italia 2019. Sono più di 120 i punti di vantaggio sulla Bardiani CSF che difficilmente riuscirà a ricucire il distacco con i campioni in carica.

Domenica 23 settembre, la Ciclismo Cup prosegue con il Trofeo Matteotti dove sarà protagonista ancora una volta la Nazionale di Davide Cassani, capitanata da Formolo e Pozzovivo per l’occasione (differita dalle 17:00 su LaPresse).

Trofeo Matteotti, in differita di 50 minuti dalle 17 alle 18

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata