Italian Fixed Cup, Poccianti e Fraiegari campioni

A Lissone nessun sorpasso in testa alle classifiche generali. Fraiegari vince anche la graduatoria dei traguardi volanti. Tra gli uomini la Maglia Bianca va a Marco Poccianti, fratello di Martino. Assegnati anche i titoli italiani a Giovanni Longo ed Elena Valentini.

Martino Poccianti e Giorgia Fraiegari sono i vincitori della prima edizione dell'Italian Fixed Cup. Arrivati all'ultima tappa in testa alla classifica, nella notte di Lissone ai due è bastato salire sul podio delle rispettive gare per conquistare la Maglia Rossa. Né ad Adrien Merkt, né a Letizia Galvani, entrambi fuori dalle prime tre posizioni, è riuscita la rimonta nel quarto appuntamento della corsa. La Coppa Agostoni Cinelli assegnava anche il titolo italiano ai vincitori di tappa: tra gli uomini l'ha spuntata in volata Giovanni Longo, tra le donne ha vinto in solitaria Elena Valentini.

La finale maschile ha rispecchiato l'andamento di questa prima Fixed Cup: sempre in equilibrio, incerta fino alla fine e combattutissima. Poccianti, che guidava la classifica con soli quattro punti di vantaggio su Merkt, si è fatto spesso vedere in testa al gruppo senza mai tentare la fuga. Chi ci ha provato, più volte, è stato Longo, assieme a Micheal Capati e Facundo Lezica, ma senza forzare più di tanto. Fino all'ultima parte il gruppo è rimasto compatto poi, nel giro conclusivo, proprio Longo ha trovato lo strappo vincente tagliando il traguardo braccia al cielo in volata. Capati ha provato a tenere il passo, senza riuscirci, ed è stato superato anche da Poccianti nello sprint finale. Nonostante abbia dovuto rinunciare a gareggiare per una brutta caduta durante le prove, Marco Poccianti si è aggiudicato Maglia Bianca per la classifica traguardi volanti, con Merkt che non è riuscito a sfruttare la sua assenza.

Una gara ragionata, senza strappare né rischiare, arrivando comunque a podio: questo è bastato a Fraiegari per conquistare la prima Fixed Cup. Nella finale femminile sin dall'inizio Valentini si è portata in testa alla corsa, provando due volte l'allungo. Il primo tentativo è stato annullato subito, con il gruppo che è poi rimasto compatto fino agli ultimi tre minuti gara. Il secondo, più sostenuto e deciso, le ha consentito di fuggire e conquistare il titolo italiano arrivando in solitaria. A Fraiegari, già vincitrice della classifica traguardi volanti, non è quindi riuscita l'impresa di conquistare tutte e tre le maglie nella stessa sera, ma il doppio successo in Fixed Cup è un ottimo modo per chiudere un'annata già esaltante. I 105 punti conquistati su 120 disponibili e i quattro podi in altrettanti tappe sono la dimostrazione del suo dominio durante questa stagione.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata