Flaviano Ossola
Flaviano Ossola
Giro Donne, a Banks l'ottava tappa: Van Vleuten ancora in Maglia rosa

La britannica vince in solitaria dopo aver staccato le compagne di fuga nel finale. Terza e prima delle italiane Soraya Paladin, in lotta per il successo fino all'attacco dell'ultima salita. L'olandese rimane leader di classifica ed è a un passo dalla conquista della corsa che si chiuderà domenica

Tra le montagne friulane spunta una britannica. Grazie a un poderoso sprint nel finale, Elizabeth Banks conquista l'ottava tappa del Giro Rosa, la più lunga di questa edizione. Aiutata dalla compagna di squadra e di fuga Leah Thomas, sul traguardo di Maniago la britannica precede di 30" proprio la canadese e Soraya Paladin, la prima delle italiane, che perde la volata per la seconda posizione ma riesce finalmente a salire sul podio. Nulla cambia in testa alla classifica generale, con l'olandese Annemiek Van Vleuten, dominatrice del Giro, ancora in Maglia rosa a 4'08" di vantaggio su Anna Van Der Breggen. L'olandese conserva anche la Maglia rossa di leader della classifica a punti.

La fuga di giornata scatta nella seconda metà dei 133 km della lunghissima tappa che parte da Vittorio Veneto. A guidarla sono nove atlete, tra cui le italiane Paladin e Alice Maria Arzuffi. Nel saliscendi tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia, il vantaggio sul gruppo Maglia rosa aumenta e diminuisce in continuazione, fino ad assestarsi sul 1'30" ai 18 km dall'arrivo. Quando mancano 11 km, Banks parte all'attacco e stacca subito le compagne di fuga, distanziandole di più di 20" in poco tempo. A turno, le inseguitrici tentano azioni per riprendere la britannica, ma nessuna ci riesce, mentre Thomas rallenta il ritmo del gruppetto. La parte finale in pianura facilita la progressione di Banks che aumenta fino a 30" il proprio vantaggio prima di tagliare il traguardo.

Alle spalle delle fuggitive c'era Van Vleuten che si è fatta vedere solo sulle prime salite, giusto per far capire che in questo Giro non ce n'è per nessuno, e ha controllato agevolmente le avversarie dirette per la classifica generale. L'olandese è a due tappe dalla conquista della corsa e il tracciato di domani, con partenza da Gemona e arrivo a Montasio al termine di un lunghissimo tratto di salita, è l'ideale per mettere l'ipoteca sul titolo (appuntamento su LaPresse alle 16).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata