I cimeli di Fausto Coppi
Castellana cambia nome e diventa Castellana-Coppi in onore del Campionissimo

Il Comune, in provincia di Alessandria, assume la nuova denominazione nell'anno del centenario della nascita del grande ciclista

Il Consiglio regionale del Piemonte, nella seduta di lunedì 5 marzo, ha approvato la Proposta di deliberazione della Giunta regionale, con la quale il Comune di Castellania (20mila abitanti) cambia nome e diventa Castellania Coppi, in onore del campionissimo Fausto Coppi. Il paese natale dei fratelli Fausto e Serse Coppi, sulle colline tortonesi in provincia di Alessandria, ha voluto infatti cambiare la propria denominazione, per legarsi in modo ancora più indissolubile al Campionissimo. Da sempre infatti, Castellania è meta di continue visite, in particolare dalla Francia, in una sorta di pellegrinaggio laico nei luoghi natali e sulla tomba di quello che è un'icona dello sport mondiale, non solo del ciclismo.

Coppi morì a soli 40 anni il 2 gennaio del 1960 in seguito a una febbre malarica presa durante una battuta di caccia in Africa (Alto Volta) insieme al campione francese e amico Raphael Geminiani. Al ritorno, durante le vacanze di Natale, entrambi si sentirono male e furono assaliti da una forte febbre. Geminiani fu curato in Francia dove gli venne diagnosticata la malaria e venne guarito con robuste dosi di chinino. A Tortona, invece, sbagliarono la diagnosi: qualcuno lesse male un vetrino e la valutazione giusta arrivò troppo tardi quando il "Campionissimo" era già moribondo.

A Castellania non si celebra solo il dolore della morte di Coppi, ma anche la sua nascita. Quest'anno cade il centenario della nascita dell'Airone (15 settembre 1919). Tante sono le celebrazioni e le iniziative, partendo dal Giro d'Italia, per cui il cambio di denominazione costituisce il massimo suggello immaginabile.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata