Chi è Daisy Osakue, promessa azzurra dell'atletica, aggredita a Torino
Colpita all'occhio da un uovo lanciato da un'auto in corsa. Nata in Italia nel 1996 da genitori nigeriani: a 18 anni ha ricevuto la cittadinanza. Ha iniziato con il tennis poi è passata all'atletica

Daisy Osakue, l'atleta della nazionale azzurra di atletica colpita nella notte dal lancio di un uovo a Moncalieri, è nata a Torino nel 1996, da genitori nigeriani emigrati in Italia. Da sempre torinese, residente in città e successivamente a Moncalieri, ha ottenuto la cittadinanza italiana solo nel febbraio 2014, al compimento della maggiore età.

Ha frequentato il liceo linguistico, con indirizzo internazionale e un doppio diploma scolastico, italiano e spagnolo. Studia giustizia criminale e si dichiara una patita dello shopping. Sulla sua pagina Facebook indica, tra le sue citazioni preferite, 'Ridi che ti passa'.

Nella sua famiglia ha respirato sport sin da piccola: padre judoka, mamma giocatrice di pallamano. Prima di cimentarsi con l'atletica, Daisy ha iniziato con il tennis, praticato per sei anni. A dodici anni si presenta all'impianto di atletica della Sisport. La sua carriera agonistica, seguita all'inizio da Paolo Battaglino, è stata a lungo impostata sulle prove ad ostacoli e le porta un titolo italiano cadette nel 2011. Nel 2013 si è classificata seconda tra le allieve nei 60hs indoor. Gradualmente emergono le sue attitudini da lanciatrice: nel peso e nel disco Daisy si è imposta come prospetto di livello nazionale, crescendo dell'ex discobola azzurra Maria Marello.

Nel gennaio 2017 Daisy si è trasferita alla Angelo State University, in Texas, mostrando notevoli progressi fino alla migliore prestazione italiana under 23 nel disco (57.49 ad Abilene, nel mese di marzo), superata dopo quasi 39 anni. Un limite portato a 57.64 negli Europei a squadre di Lille (settima prestazione di sempre tra le discobole italiane), al debutto in Nazionale assoluta, e poi a 59.72 (record italiano promesse e quarta miglior prestazione di sempre tra le discobole italiane) il 7 aprile 2018 a San Angelo, allenandosi oltreoceano con il tecnico Nate Janusey. Daisy figura nell'elenco degli 89 azzurri per gli Europei di Berlino in programma dal 6 al 12 agosto. "Farò di tutto per esserci, per me è importante", ha promesso. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata