Chelsea vince Europa League, Ivanovic beffa il Benfica nel recupero

Amsterdam (Olanda), 15 mag. (LaPresse) - Il Chelsea ha battuto il Benfica 2-1 nella finale di Europa League alla Amsterdam Arena. Tutte nella ripresa le reti: vantaggio del Chelsea con Torres al 14' pareggio su rigore di Cardozo al 22'. Decide un gol di testa di Ivanovic al 93'. Per i Blues è il secondo successo europeo consecutivo dopo la Champions League dello scorso anno.

Una vittoria incredibile, quella dei Blues, esattamente come un anno fa in Champions League. Rafa Benitez si conceda dalla panchina del club londinese comunque con la soddisfazione di aver regalato al patron Roman Abramovich la sua prima vittoria in Europa League, la ex Coppa Uefa. Prosegue la maledizione del Benfica, che non riesce a vincere una coppa europea da ben 51 anni. Per il club portoghese è la settima finale europea persa consecutivamente dall'ultima Coppa del Campioni vinta nel 1962. Il terribile presagio dell'ex allenatore ungherese Bela Guttmann continua. Priva di John Terry e Hazard infortunati, il Chelsea subisce per ampi tratti il miglior gioco del Benfica ma si dimostra più cinica sotto porta. Molto più Benfica che Chelsea nella prima frazione, con i portoghesi che giocano con grande intensità ma sono però troppo leziosi di fronte alla porta difesa da Cech.

Nel secondo tempo è ancora il Benfica a fare la partita, ma poco prima del quarto d'ora succede l'incredibile: il Chelsea sblocca il risultato con Torres che sfrutta un rilancio di Cech e il velo di un compagno, si invola palla al piede verso l'area avversaria, supera un paio di difensori e il portiere Artur prima di infilare la palla nella porta vuota. Nonostante il fin lì immeritato vantaggio, il Benfica trova la forza di reagire e al 22' trova il pari con un rigore di Oscar Cardozo concesso dall'arbitro Kuipers per un fallo di mani in area di Azpilicueta. Per il bomber paraguaiano sono 23 le reti stagionali tra tutte le competizioni. Il finale è all'insegna delle grandi emozioni, con le due squadre che provano a vincere la partita. Chelsea pericolosissimo con un gran tiro di Lampard che si stampa sulla traversa. E' il prelucio al gol che arriva al terzo minuto di recupero, quando Ivanovic svetta più in alto di tutti su un traversone di Mata e infila l'incolpevole Artur. Sull'ultimo disperato tentativo del Benfica, Cardozo si vede respinto il tiro in mischia da Cahill. Per la squadra di Jorge Jesus è una notte stregata, in 3 giorni perde prima il campionato e poi l' Europa League sempre nei minuti di recupero. Al triplice fischio finale, giocatori e tifosi portoghesi sprofondano in un pianto disperato. Il Chelsea diventa la prima squadra nella storia a vincere l'Europa League l'anno dopo aver trionfato in Champions, tra l'altro i Blues per i prossimi dieci giorni saranno di fatto i detentori di entrambi i trofei continentali.

BENFICA - CHELSEA 1-2

Reti: 14' st Torres (C), 22' st rig. Cardozo (B), 48' st Ivanovic (C).

BENFICA: Artur; Melgarejo (20' st John), Garay (31' st Jardel), Luisao, Almeida; Matic, Perez; Rodrigo (20' st Lima), Salvio, Gaitan; Cardozo. A disp: Paulo Lopes, Aimar, Urreta, André Gomes. All.: Jorge Jesus.

CHELSEA: Cech; Azpilicueta, Cahill, Ivanovic, Cole; David Luiz, Lampard; Mata, Oscar, Ramires; Torres. A disp. Turnbull, Ferreira, Aké, Mikel, Marin, Benayoun, Moses. All.: Rafa Benitez.

Arbitro: Kuipers (Ola).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata