Champions: Pastore illude Psg, Pedro spinge Barcellona in semifinale

Barcellona (Spagna), 10 apr. (LaPresse) - Il Barcellona strappa il pass per la semifinale di Champions League, la sesta consecutiva, superando lo scoglio Psg. Dopo il 2-2 del Parco dei Principi, termina in pareggio (1-1) anche il ritorno del Camp Nou. Tanto basta per far avanzare i blaugrana, che però rischiano dopo il vantaggio dei transalpini siglato da Pastore ad inizio ripresa. A salvare la squadra di Vilanova con il gol qualificazione è Pedro, ma ancora una volta ad accendere la luce ci pensa Messi, partito dalla panchina perché non al meglio. La 'Pulce', infortunatosi nel match di andata, cambia la gara al suo ingresso. Ibrahimovic e compagni escono a testa alta, mai sconfitti nel doppio confronto con i 'marziani' che però non sembrano l'inarrestabile corazzata dell'anno scorso.

PIU' PSG NEL PRIMO TEMPO. Primo tempo all'insegna del possesso palla blaugrana, come prevedibile, ma con il Psg che esce alla distanza e si porta più vicino al vantaggio. Il Barça è stranamente impreciso sottoporta e meno pericoloso rispetto alle occasioni create dai transalpini. Anche se i blaugrana impensieriscono subito Sirigu dopo due minuti, con una bella punizione di Xavi che sfiora il palo. Un minuto dopo, la replica del Psg, con il destro a giro di Lavezzi bloccato in due tempi da Victor Valdes. Poi è Iniesta a provare l'eurogol dai 40 metri: la palla è alta sulla traversa (12'). Il Barça ci riprova al 22', ma la conclusione di Pedro trova solo l'esterno della rete. Tre minuti dopo Psg vicinissimo al vantaggio: Verratti innesca Lavezzi, il 'Pocho' entra in area ma calcia centralmente e trova l'opposizione dell'attentissimo Valdes. Il portiere spagnolo deve ripetersi al 27' sul colpo di testa di Lucas, tra i migliori, servito da un cross di Ibrahimovic.

PASTORE ZITTISCE CAMP NOU. Proprio lo svedese in apertura di ripresa dà l'input all'azione che porta al gol del Psg. E' il 5' quando, sugli sviluppi di un contropiede, l'ex milanista lancia in profondità Pastore: l'argentino resiste alla pressione di Dani Alves e batte Victor Valdes in uscita: 1-0. La squadra di Ancelotti potrebbe sferrare agli spagnoli il colpo del ko: traversone di Jordi Alba dalla sinistra, Dani Alves è in ottima posizione per colpire ma il destro del brasiliano è alto (17'). Vilanova corre ai ripari e getta nella mischia Messi e Bartra, fuori Fabregas e Adriano (18').

LA SCOSSA DI MESSI. L'ingresso della 'Pulce' innesca il boato del Camp Nou. Il Barça si rivede in avanti con Iniesta, il diagonale è respinto da Sirigu. Thiago Silva salva poi su Messi (21'). Proprio l'argentino, quattro minuti più tardi, crea le condizioni per il pareggio blaugrana con un'accelerazione delle sue. La 'Pulce' slalomeggia tra i difensori di casa e serve Villa, l'attaccante appoggia per Pedro che batte Sirigu con un sinistro letale: 1-1. L'ingresso di Messi frutta i risultati sperati perché la pressione del Barça aumenta. Ancelotti prova a scuotere i suoi richiamando Verratti ed inserendo Beckham. Ma è ancora il Barça a rendersi minaccioso con una conclusione di Iniesta che però si spegne sull'esterno della rete. E' l'ultimo brivido, poi è festa blaugrana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata