Champions, Morata: Andremo a Madrid pensando di essere sullo 0-0

Torino, 5 mag. (LaPresse) - "E' stato bello perché abbiamo vinto, non perché ho fatto gol o per qualcosa d'altro. Adesso non possiamo pensare di aver vinto, perché ci sono due partite e non una. Dobbiamo andare là e pensare che abbiamo pareggiato 0-0". Così Alvaro Morata, attaccante della Juventus, commenta la vittoria sul Real Madrid nella semifinale di andata di Champions League. Lo spagnolo ha aperto le marcature dopo pochi minuti. Al Bernabeu, spiega il giocatore ai microfoni di Sky Sport, "dobbiamo fare una partita quasi perfetta, perché tutti sappiamo che squadra è il Real Madrid. Hanno la squadra più forte del mondo e dobbiamo fare una partita quasi perfetta. Oggi abbiamo fatto una buona partita però dobbiamo farla ancora meglio". "Se i miei ex compagni del Real mi hanno detto qualcosa? Parlo sempre con loro, perché ho tanti amici là. Però, oggi era una partita di calcio. Quando sarò in Spagna farò un pranzo con qualcuno e si parlerà". "Quando la Juve è venuta a prendermi, il mio pensiero è stato quello che dovevamo essere come minimo qui e l'abbiamo fatto. Adesso, non possiamo fermarci qui", aggiunge Morata. "Dobbiamo continuare, lavorando e sognando di arrivare più lontano".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata