Champions League, oggi il sorteggio a Monte Carlo: Juve e Roma rischiano girone di ferro

Monte Carlo (Monaco), 28 ago. (LaPresse) - Dopo l'eliminazione del Napoli contro l'Athletic Bilbao, Juventus e Roma saranno le uniche due squadre italiane al via della prossima Champions League. Sarà uno dei tornei più equilibrati e incerti degli ultimi anni, con i campioni in carica del Real Madrid di Carlo Ancelotti, Barcellona, Bayern Monaco e Chelsea che si sono rinforzate sul mercato e sembrano partire un gradino sopra le altre partecipanti. Proprio le quattro squadre vincitrici delle ultime edizioni del torneo sono tutte inserite nella urna 1 delle teste di serie. Nella prima urna delle teste di serie figurano anche l'Atletico Madrid di Diego Simeone, il Benfica campione di Portogallo e l'Arsenal e il Porto. Proprio il Portogallo torna dopo anni ad avere due squadre tra le teste di serie. Tuttavia, tra le 32 partecipanti ci sono squadre dal grande passato che puntano a recitare un ruolo da protagoniste come la Juventus o il Liverpool.

Proprio i Reds, cinque volte vincitori della Coppa dalle grandi orecchie fanno il loro ritorno nella competizione dal 2009. Inseriti nell'urna 3, Balotelli e compagni sono una delle mine vaganti del sorteggio di oggi. Nella seconda fascia ci sono altre big come i campioni d'Inghilterra del Manchester City, la Juventus tre volte campione d'Italia ma orfana di Antonio Conte e con Max Allegri in panchina, il Paris Saint-Germain campione di Francia di Zlatan Ibrahimovic, la la finalista 2013 Borussia Dortmund. Sempre nell'urna 2 sono inserite anche Shalke 04, Shakhtar Donetsk, Basilea e Zenit. Proprio Psg e Zenit sono le due squadre punite per il mancato rispetto del fair play finanziario, i francesi potranno schierare solo 21 giocatori senior invece di 25 mentre i russi potranno diramare una lista di 22 giocatori.

Nella terza fascia con il Liverpool, figurano i campioni di Grecia dell'Olympiakos, i tedeschi del Bayer Leverkusen, il CSKA Mosca, l' Ajax, lo Sporting Lisbona, il Galatasaray di Prandelli e l' Athletic Bilbao che ha eliminato il Napoli. Nell'urna 4 è inserita la Roma di Totti e Rudi Garcia, in compagnia dell'ambizioso Monaco, del BATE Borisov, del Maribor, dell' Anderlecht, dell' APOEL Nicosia, dei bulgari del Ludogorets e degli svedesi del Malmo. I gruppi di quattro squadre, che prenderanno il via il 16 settembre e non possono includere due squadre dello stesso paese. Il Real pertanto potrebbe iniziare la sua difesa del titolo in un gruppo di ferro con PSG, Liverpool e Roma. Un Real che si presenta al via con lo stesso tridente d'attacco dello scorso anno composto da Cristiano Ronaldo, Gareth Bale e Karim Benzema a cui sono stati aggiunti il capocannoniere dei Mondiali James Rodriguez e il campione del Mondo Toni Kroos. Anche l'altra grande di Spagna, il Barcellona, si presenta rinnovato: in panchina non c'è più il Tata Martino ma l'ex Roma Luis Enrique, in attacco al fianco di Lionel Messi e Neymar è arrivato Luis Suarez dal Liverpool. L'uruguaiano salterà però le prime tre partite del girone per la squalifica ricevuta dopo il morso rifilato a Chiellini ai Mondiali. Non è da escludere proprio un nuovo confronto diretto tra i due nella fase a gironi.

Inoltre la Uefa ha stabilito che le squadre russe ed ucraine non potranno giocare nello stesso girone per motivi di sicurezza, vista l'aria di guerra che tira tra i due paesi. Ad esempio, lo Shakhtar Donetsk non potrà giocare contro il CSKA Mosca che è inserito nell'urna 3. Le 32 squadre si divideranno quasi 1 miliardo di euro di montepremi: 8.6 milioni di euro a squadra solo per l'inserimento nei gironi, oltre 1 milione euro per ogni vittoria e 500.000 euro per un pareggio. I club, inoltre, hanno diritto ad una quota sui diritti televisivi. La finale si giocherà allo stadio olimpico di Berlino il 6 giugno 2015.

Queste le quattro fasce del sortggio della fase a gironi di Champions League.

Urna 1: Real Madrid, Barcellona, Bayern Munaco, Chelsea, Benfica, Atletico Madrid, Arsenal e Porto.

Urna 2: Schalke 04, Borussia Dortmund, Juventus, Paris Saint-Germain, Shakhtar Donetsk, Basilea, Zenit St. Pietroburgo e Manchester City.

Urna 3: Bayer Leverkusen, Olympiakos, CSKA Mosca, Ajax, Liverpool, Sporting Lisbona, Galatasaray e Athletic Bilbao.

Urna 4: Anderlecht, Roma, APOEL, BATE Borisov, Ludogorets Razgrad, Maribor, Monaco e Malmo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata