Champions League, Napoli fuori: Athletic Bilbao vince 3-1. Hamsik illude, poi disastro difesa

Bilbao (Spagna), 27 ago. (LaPresse) - Inizia nel peggiore dei modi la Champions League 2015 per le squadre italiane. Il Napoli viene eliminato dall'Athletic Bilbao nei play off e retrocede così in Europa League. Sorride la compagine basca che ritrova la massima competizione europea dopo 16 anni. Nel sorteggio di domani pomeriggio saranno così soltanto due le squadre italiane in lizza, Juventus e Roma, ad ulteriore dimostrazione della crisi nera che vive il nostro calcio dopo la disfatta della Nazionale ai Mondiali. Dopo l'1-1 del San Paolo, il Napoli viene travolto 3-1 al San Mames sprecando l'iniziale vantaggio di Hamsik nel secondo tempo. La catedral si conferma un tabù per le squadra italiane, dove nessuna ha mai vinto. Una difesa disastrosa regala ai baschi tre gol, due al centravanti Aduriz e uno al bomber di scorta Ibai Gomez. Sotto accusa a questo punto le scelte societarie, con un mercato che non ha convinto vista la mancata sostituzione di Reina tra i pali e l'arrivo in difesa dell'a tratti imbarazzante Koulibaly. Ma è a centrocampo che il Napoli è mancato, con Jorginho apparso ancora troppo morbido per questi livelli e le inspiegabili esclusioni da parte di Benitez di Inler e Dzemaili. I due svizzeri non saranno due fenomeni, ma certo avrebbero garantito più presenza fisica ed esperienza. E ora la palla passa al presidente De Laurentiis, anche se senza gli introiti della Champions sarà difficile trovare i fondi per rinforzare la squadra sul mercato.

Benitez rinuncia a Insigne e lancia Mertens dal primo minuto in attacco. In difesa spazio a Ghoulam a sinistra al posto di Britos, mentre a centrocampo confermato Gargano al posto di Inler. Brutto primo tempo del Napoli, gli azzurri faticano terribilmente a prendere l'iniziativa contro un Athletic più efficace in mezzo al campo e che grazie ad un pressing costante, a tratti asfissiante, chiude la prima frazione con il 60% di possesso palla. Azzurri quasi mai pericolosi, anche perchè incapaci di mettere in moto gli attaccanti. L'unico a provarci è un nervoso Higuain al 16' con un sinistro al volo dai 20 metri di poco a lato. L'Athletic colleziona almeno tre buone occasioni tutte tra il 20' e il 30': prima con un colpo di testa a lato di Gurpegi su calcio d'angolo, poi con una respinta corta di Rafael su cross di De Marcos con Koulibaly che anticipa Aduriz e infine con un cross dalla destra di Muniain che Laporte spreca calciando alto a porta vuota dopo un uscita macata del portiere azzurro.

Dopo appena un minuto del secondo tempo il Napoli passa: su un cross dalla trequarti per Callejon respinto dalla difesa basca si avventa Hamsik che dal limite fulmina Iraizoz. Un gol fondamentale che cambia il quadro tattico della partita, con il Bilbao costretto ora ad attaccante per riaprire i giochi qualificazione. Il gol dello slovacco è storico per il calcio italiano visto che interrompe un digiuno delle nostre squadre al San Mames che durava da 420'. La reazione è immediata, con un tentativo di Balenziaga dalla distanza deviato in angolo da Rafael. Il vantaggio degli uomini di Benitez dura solo un quarto d'ora: al 15' infatti l'Athletic pareggia con il bomber Aduriz che approfitta a centro area di una dormita colossale della difesa e da due passi batte Rafael su azione di calcio d'angolo. Al 20' di prova Higuain dal limite, ma il suo destro è centrale e termina tra le braccia del portiere. Passano altri tre minuti e la difesa del Napoli combina un'altra frittata: malinteso tra Albiol e Rafael in uscita, ne approfitta Aduriz che a porta vuota deposita la palla del 2-1. Benitez reagisce mandando in campo Insigne, ma ad uscire è inspiegabilmente Hamsik. Il Napoli crolla e al 28' il Bilbao va a segno per la terza volta con il neo entrato Ibai Gomez su un'altra clamorosa dormita della difesa azzurra. Benitez manda in campo anche Zapata al posto di Mertens, ma è l'Athletic a sfiorare il poker ancora con Aduriz che sbaglia a porta vuota. Al triplice fischio finale esplode la festa al San Mames, mentre in casa Napoli la stagione inizia già con una cocente delusione.

ATHLETIC BILBAO - NAPOLI 3-1.

RETI: 1' st Hamsik (N), 15' e 23' st Aduriz (A), 28' st Ibai Gomez (A), ATHLETIC BILBAO. Iraizoz, De Marcos, Gurpegi, Laporte, Balenziaga, Iturraspe, Rico, Beñat (12' st Ibai Gomez), Susaeta (27' st Unai López), Aduriz, Muniain (39' st San José). A disp. Erik Moran, Iago Herrerín, Iraola, Guillermo. All. Valverde.

NAPOLI: Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam (10' st Britos); Jorginho, Gargano; Mertens (31' st Zapata), Hamsik (25' st Insigne), Callejon; Higuain. A disp.: Andujar, Zuniga, Henrique, Britos, Inler, Insigne. All. Benitez.

Arbitro: Cakir (Tur).

Note: ammomiti Susaeta (A), Ghoulam (N), Higuain (N), Gargano (N).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata