Champions League, Milan agli ottavi: Anderlecht ko 3-1 a Bruxelles

Bruxelles (Belgio), 21 nov. (LaPresse) - Il Milan è la prima squadra italiana a qualificarsi per gli ottavi di finale di Champions League. I rossoneri si impongono per 3-1 in casa dell'Anderlecht, a Bruxelles, e staccano il pass come seconda classificata nel gruppo C alle spalle dell'imprendibile Malaga. Con la vittoria del Milan si chiude anche una due giorni finalmente positiva per le italiane, dopo il successo della Juventus sui campioni d'Europa del Chelsea. La squadra di Allegri conferma i progressi delle ultime partite, controlla le sterili sfuriate dell'Anderlecht nel primo tempo e nella ripresa colpisce in modo chirurgico con i suoi campioni. Sugli scudi ancora il Faraone Stephan El Shaarawy, che spiana la strada verso la vittoria con il suo 13esimo gol stagionale in 19 partite. Per il giovane attaccante di origini egiziane è il secondo centro in Champions dopo quello di San Pietroburgo.

Costretto a vincere per restare in corsa per la qualificazione, l'Anderlecht parte subito forte e al 13' sfiora il vantaggio con Jovanovic che approfitta di una amnesia difensiva del Milan, si presenta davanti ad Abbiati che è bravo a respingere il suo diagonale. E' un fuoco di paglia, a parte qualche affanno difensivo, il Milan controlla la gara a metà campo con un ottimo Montolivo. In apertura di ripresa alla prima occasione la squadra di Allegri passa: De Sciglio effettua un traversone da destra sul secondo palo dove El Shaarawi stoppa di piatto sinistro e poi di destro infila la palla alle spalle del portiere Proto. L'Anderlecht subisce il colpo e si sbilancia in avanti, lasciando al Milan ampi varchi in contropiede.

Allegri manda in campo Pato per sfruttare gli spazi e il Papero si procura subito l'espulsione di Nuytinck che lo ferma in contropiede. Sulla punizione dalla trequarti arriva l'incredibile raddoppio di Mexes in rovesciata dal limite dell'area. La partita non è finita, però, perchè l'Anderlecht accorcia le distanze con un tocco da centrro area del neo entrato De Sutter al 78'. Nel finale i rossoneri accusano la stanchezza e si chiudono a riccio consentendo ai belgi di effettuare un forcing incessante davanti all'area di Abbiati. Al 90' ci pensa ancora El Shaarawy a togliere le castagne dal fuoco al Milan, servendo in contropiede a Pato l'assist del definitivo 3-1. Rossoneri che brindano al passaggio del turno e possono guardare al posticipo di domenica contro la Juve con rinnovata fiducia.


ANDERLECHT - MILAN 1-3

Reti: 46' El Shaarawy, 71' Mexes, 78' De Sutter, 90' Pato.

ANDERLECHT: Proto, Gillet, Kouyate, Nuytinck, Deschacht, Biglia, Kljestan, Bruno (64' Yakovenko), Praet (73' De Sutter), Jovanovic (75' Fernando), Mbokani. All. Van den Brom.

MILAN: Abbiati, De Sciglio, Mexes (79' Zapata), Yepes, Constant (72' Emanuelson), Montolivo, De Jong, Nocerino, Boateng, Bojan (67' Pato), El Shaarawy. All. Allegri.

Arbitro: Damir Skomina (Slo).

Note: espulso al 70' Nuytinck per fallo su Pato lanciato a rete.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata