Champions League: Juventus ospita l'Olympiakos, è già sfida da dentro o fuori

Torino, 4 nov. (LaPresse) - Tutto in una notte. La Juventus con le spalle al muro dopo la sconfitta di Atene riceve questa sera a Torino l'Olympiakos con l'obbligo di vincere per continuare a sperare nella qualificazione agli ottavi di Champions League. La gara è fondamentale ma il tecnico Massimiliano Allegri predica calma. "Per migliorare dobbiamo rimanere sereni e non farci travolgere dal troppo peso dall'esterno - ha dichiarato l'allenatore toscano in conferenza stampa - Bisognerà giocare bene e con molta concentrazione, dando soprattutto grande intensità. In 95 minuti ci giochiamo quasi sicuramente il passaggio del turno. Nel calcio può succedere di tutto ma domani è obbligatorio vincere". Diversi i dubbi di formazione per i campioni d'Italia. Ogbonna e Asamoah, usciti malconci durante l'ultima sfida di Empoli, potrebbero essere costretti al forfait. In tal caso, Allegri potrebbe abbandonare il 3-5-2 e rispolverare la difesa a 4 schierando in attacco Tevez e Vidal dietro a Morata, favorito su Llorente. Una squadra rivoluzionata in vista del primo vero spartiacque della stagione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata