Champions League: Immobile e Balotelli a segno, Atletico Madrid ko con Olympiakos

Dortmund (Germania), 16 set. (LaPresse) - C'è molta Italia, al di là della Juventus, in questo primo turno di Champions League, che ha riservato sorprese e tanti gol. Ciro Immobile, lanciato dal 1' da Jurgen Klopp, ha sbloccato il risultato nel successo del Borussia Dortmund per 2-0 sull'Arsenal, nella partita più interessante di giornata. L'ex attaccante del Torino è partito palla al piede poco prima di centrocampo campo facendo uno straordinario 'coast to coast' culminato con l'ingresso in area e il rasoterra che non ha lasciato scampo a Szczesny. Nella ripresa è arrivato poi in contropiede il raddoppio di Aubameyang su invito Grosskreutz dopo una brutta uscita dell'estremo difensore dell'Arsenal. Serata da ricordare anche per Mario Balotelli, che segna il suo primo gol con la maglietta del Liverpool a dieci minuti dalla fine della sfida con il Ludogorets. 'Supermario' riceve palla, vince un rimpallo e con un tocco d'esterno porta avanti i Reds. Gli ospiti non si arrendono e al 45' Abalo realizza il raddoppio sull'ottimo assist in profondità di Younes. Sembra finita, ma in pieno recupero il portiere Borjan combina un pasticcio perdendo palla e commettendo fallo in area. Dal dischetto Gerrard rimane glaciale e firma un successo sofferto quanto importante.

Nel girone della Juventus ko inatteso per l'Atletico Madrid, finalista di Champions la nostra stagione, in casa dell'Olympiakos. I greci si portano in vantaggio al 13' con un tifo di Masuako, al 31' arriva il raddoppio di Afellay. Mandzukic tiene vivi gli spagnoli accorciando con un preciso colpo di testa al 38' sul cross dalla sinistra di Ansaldi, ma nella ripresa i padroni di casa segnano il terzo gol con Mitroglu dopo una bella discesa sulla destra di Kasami. Inutile al 41' la rete del 3-2 di Griezmann da due passi su cross di Koke. Nessun problema invece per il Real Madrid, che spazza via in una notte le critiche travolgendo con un perentorio 5-1 il Basilea. L'autorete di Suchy spiana la strada alle 'merengues', che raddoppiano con un sombrero e un tocco a porta vuota di Bale e calano il tris con Ronaldo, sempre su assist del gallese. In mezzora la partita è chiusa, ma il Real trova la via del gol ancora con Rodriguez. Gonzalez segna il gol della bandiera al 38'. Nella ripresa si iscrive all'elenco di marcatori anche Benzema, con un tiro che finisce sotto la traversa.

L'Europa fa bene anche al Monaco, che batte di misura tra le mura amiche il Bayer Leverkusen. Decisiva la rete di Moutinho, su torre di Berbatov. Nell'altra gara del girone successo esterno dello Zenit sul Benfica. La partita si indirizza in favore dei russi nei primi venti minuti: al 5' Kulk con un tiro a scavalcare il portiere porta avanti gli ospiti, al 22' è Witsel, con un colpo di testa che supera la linea nonostante l'intervento del portiere, a raddoppiare. Nel mezzo, al 18', i portoghesi sono anche rimasti in dieci per l'espulsione di Artur. L'unico pareggio di giornata arriva da Istanbul, dove il Galatasaray di Cesare Prandelli agguanta in pieno recupero l'Anderlecht (1-1). Praet con una precisa rasoiata al limite dell'area illude i belgi al 7' della ripresa, Burak Yilmaz in pieno recupero trova il pari da due passi sull'ottima discesa a sinistra di Chedjou.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata