Champions League: Eto'o-Cahill stendono il Galatasaray, Chelsea ai quarti senza affanni

Londra (Regno Unito), 18 mar. (LaPresse) - Anche José Mourinho sbaglia. Il tecnico del Chelsea in conferenza stampa aveva preannunciato che la gara con il Galatasaray, nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League, sarebbe stata combattuta fino alla fine, invece i Blues hanno vinto 2-0, chiudendo la pratica già nel primo tempo grazie alle reti di Eto'o e Cahill, per poi controllare agevolmente nella ripresa. La squadra di Mancini ha pagato invece il gol preso a freddo a inizio gara, senza riuscire più a reagire, nonostante l'1-1 dell'andata tenesse ancora aperti i giochi per la qualificazione.

Stamford Bridge celebra il ritorno a Londra del mai dimenticato Didier Drogba, ma si coccola il suo sostituto naturale, Samuel Eto'o, che già al 4' porta avanti i padroni di casa con un diagonale potente che Muslera riesce solo a sfiorare. L'undici inglese non diminuisce la pressione, chiudendo i turchi nella loro metacampo. Al 22' ci prova Lampard, ma la sua conclusione va oltre la traversa. Va meglio qualche minuto dopo ad Hazard, il cui tiro a giro finisce senza problemi tra le braccia di Muslera. Ben più pericolosa l'opportunità di Terry al 33', che in girata anticipa tutti sul traversone di Lampard, con la palla che termina fuori di un soffio. La squadra di Mourinho continua a premere e trova il meritato raddoppio al 42', quanto sugli sviluppi di un corner Terry salta più in alto di tutti e costringe Muslera alla respinta. Sul pallone vagante si avventa però l'altro centrale del Chelsea, Cahill, che da due passi insacca il più facile dei gol.

Nella ripresa ci si aspetta un sussulto d'orgoglio da parte degli ospiti, che però non arriva. Anzi, sono i londinesi a sfiofare più volte il tris. Al 5' dopo un errato disimpegno Willian ha campo aperto per concludere, ma il suo tiro da fuori è centrale. Al 13' finisce fuori misura invece il tentativo del brasiliano Oscar. Il Galatasaray non è pervenuto, e solo un paio di interventi di Muslera rendono il passivo meno pesante. Al 39' il portiere uruguayano si oppone splendidamente al tentativo a giro di Hazard, ripetendosi al 43' sul diagonale di Torres, servito da un illuminante tacco di Hazard. Passa così il Chelsea ai quarti senza troppi patemi, mentre il Galatasaray può solo recriminare con se stesso per la brutta prestazione offerta a Londra.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata