Champions League: City supera Bayern e torna in corsa, Messi da record trascina Barcellona

Manchester (Regno Unito), 25 nov. (LaPresse) - Il Manchester City va in vantaggio, si fa rimontare, è a un passo dall'eliminazione in Champions League ma alla fine pareggia e in pieno recupero supera 3-2 il Bayern Monaco già qualificato agli ottavi ma non certo sazio. La partita sembra subito in discesa per i campioni d'Inghilterra, che passano in vantaggio al 20' su calcio di rigore trasformato da Aguero dopo un fallo da ultimi uomo commesso da Benatia, espulso per l'occasione. L'inferiorità numerica non spaventa gli ospiti, che nel finale ribaltano il risultato. Al 40' con un calcio di punizione rasoterra Xabi Alonso festeggia nel migliore dei modi il 33° compleanno realizzando l'1-1. Cinque minuti dopo Lewandowski sbuca in mezzo ai due centrali del City e di testa realizza il sorpasso. Nella ripresa i padroni di casa spingono per tentare di rientrare in partita, ma solo due regali della squadra di Pep Guardiola nel finale permettono ai Citizens di tornare in lizza per il passaggio del turno. Prima un errato disimpegno, poi un erroraccio di Boateng lanciano verso la porta Aguero, che rimane freddo davanti a Neuer e con una doppietta fa gioire il pubblico dell'Etihad Stadium. In virtù di questo risultato Manchester City, Roma e Cska Mosca sono appaiate a quota 5 punti. Qualore nell'ultimo turno i russi non battessero il Bayern alla Roma basterebbe anche un pareggio (per 0-0 o 1-1) per passare il turno.

Se il Manchester City sorride con Aguero, lo stesso vale per il connazionale Lionel Messi al Barcellona. La 'Pulce' con una splendida tripletta contro l'Apoel realizza il nuovo record di reti segnate in Champions League, salendo a 74 gol e scavalcando Raul fermo a 71. A portare in vantaggio i blaugrana è stato però Suarez con un bel tiro a giro a mezza altezza. Passeggia anche il Chelsea sul campo dello Schalke 04 (0-5): la squadra di Mourinho travolge così quella dell'ex Di Matteo, subito sotto per un gol di John Terry. Willian raddoppia alla mezzora, un'autorete di testa di Kirchhoff al 44' chiude di fatto la gara. Nella ripresa Drogba e Ramires arrotondano il risultato per un successo che regala ai 'Blues' la certezza del primo posto del girone G. Più complicata la vittora del Paris Saint Germain sull'Ajax. I francesi sbloccano il risultato al 33' con una bella azione corale partita da Rabiot e finalizzata da due passi da Cavani su assist di Lavezzi. Nella ripresa al 22' Klaassen pareggia per gli olandesi, ma un eurogol di Ibrahimovic con un diagonale chirurcigo al 33' e un altro sigillo di Cavani dopo aver saltato in dribbling il portiere regalano i tre punti alla squadra di Blanc, che in classifica resta così un punto avanti al Barcellona e nello scontro diretto dell'ultimo turno potrà contare su due risultati su tre per difendere il primato. Un gol di San Jose nel secondo tempo permette invece all'Athletic Bilbao di battere il già qualificato Shakhtar Donetsk e di scavalcare al terzo posto nel gruppo H il Bate Borisov.

SPORTING LISBONA-MARIBOR 3-1 - Lo Sporting Lisbona supera 3-1 il Maribor nell'incontro valido per la quinta giornata della fase a gironi di Champions League e si porta momentaneamente al secondo posto del girone G con 7 punti. La gara è stata sospesa per circa 45 minuti alla fine del primo tempo per un guasto all'impianto d'illuminazione. Mane ha portato in vantaggio i padroni di casa al 9' con una rete da due passi su un cross dalla sinistra, prima del raddoppio di Nani al 35' al termine di uno slalom in area di rigore. Un'autoere di Jefferson cinque minuti dopo ha riportato gli ospiti in partita, prima del sigillo del definitivo 3-1 di Islam Slimani.

BATE BORISOV-PORTO 0-3 - Il Porto resta in vetta al girone H di Champions League dopo il netto successo ottenuto in casa del Bate Borisov (0-3) nella quinta giornata della fase a gironi. Succede tutto nella ripresa. Hector Herrera ha aperto le marcature all'11' con un tiro dal limite dell'area prima di servire il raddoppio a Jackson Martinez al 20'. Il tris arriva nel finale, al 44', e porta la firma di Cristian Tello. I portoghesi, già qualificati, salgono a quota 13 punti. Il Bate invece resta fermo a quota 3 e con una differenza reti di -20.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata