Champions League, Chelsea e Zenit agli ottavi. Marsiglia da brividi

Londra (Regno Unito), 6 dic. (LaPresse) - Ultima giornata di Champions League che inizia con un martedì ad alta tensione. Villas Boas salva la sua panchina grazie alla qualificazione agli ottavi con il suo Chelsea, lo stesso si potrebbe dire di Spalletti con lo Zenit. Incredibile l'impresa del Marsigli di Deschamps, eliminato a 4' dalla fine e capace di qualificarsi grazie ad una fantastica rimonta sul Borussia Dortmund.

Il Chelsea travolge per 3-0 il Valencia allo Stamford Bridge. Protagonista Didier Drogba autore di una doppietta al 3' e 76', nel mezzo il gol di Ramires al 22'. Per i Blues era un vero e proprio spareggio, con Villas Boas che di fatto si giocava la panchina. Nel gruppo E, il Chelsea chiude al primo posto con 11 punti davanti all'Olympiacos a 10. I tedeschi, infatti, non vanno oltre l'1-1 in casa del Genk e deve accontentarsi del secondo posto. Belgi in vantaggio al 30' con un bel destro al volo di Vossen, il pareggio del Bayer con Derdiyok al 79'. Inutili gli undici minuti di assalto finale dei tedeschi.

Lo Zenit San Pietroburgo di Luciano Spalletti e Mimmo Criscito si qualifica per gli ottavi grazie al pareggio per 0-0 ottenuto in casa del Porto. Partita dominata dai portoghesi che hanno letteralmente schiacciato lo Zenit nella propria metà campo. Il muro eretto dalla difesa russa, con il portiere Vyacheslav Malafeev assoluto protagonista, alla fine si è rivelato invalicabile. La squadra di Spalletti si qualifica in compagnia dell'Apoel Nicosia, mentre il Porto deve accontentarsi dell' Europa League.

L'Apoel perde però l'imbattibilità in Europa con la sconfitta interna per 2-0 contro lo Shaktar Donetsk. Gara ininfluente ai fini della classifica, con i ciprioti già qualificati e gli ucraini già eliminati. Tutte nella ripresa le reti ucraine con Luiz Adriano e Yevhen Seleznyov. In precedenza lo stesso Adriano aveva sbagliato un calcio di rigore.

Nel girone del Milan, il Barcellona dei giovani si diverte al Camp Nou e domina il Bate Borisov con un perentorio 4-0. Guardiola lascia a casa più di mezza squadra, ma i tanti ragazzi mandati in campo non fanno rimpiangere stelle come Messi, Xavi e Iniesta. I gol blaugrana con Roberto al 35', Montoya al 60', Pedro due volte al 63' e all'89' su rigore.

Con due gol nei minuti finali l'Olympique Marsiglia si impone per 3-2 in casa del Borussia Dortmund e ottiene una ormai insperata qualificazione. A quattro minuti dalla fine, infatti, la squadra di Deschamps era sotto 2-1 e di fatto eliminata. Borussia in gol due volte nel primo tempo con le reti di Blaszczykowski al 23' e Hummels al 32' su rigore. Remy nel recupero del primo tempo accorcia le distanze. Nella ripresa i francesi vanno all'assalto, viste anche le notizie che giugevano da Atene dove l'Olympiacos stava vincendo contro l'Arsenal. La svolta all'86', con Ayew che firma il 2-2. Passano soli 2' e Valbuena regala la qualificazione ai francesi.

L'Olympiacos supera 3-1 l'Arsenal ad Atene ma non riesce ad ottenere la qualificazione agli ottavi. La compagine greca aveva bisogno che il Marsiglia non vincesse in casa del Borussia Dortmund. Missione compiuta fino a 4' dalla fine, quando dalla Germania sono arrivare le notizie della rimonta francese che ha di fatto gelato lo stadio. Partita senza storia, con i greci in gol nel primo tempo con Djebbour al 16' e Fuster al 36'. Nella ripresa Benayoun accorcia le distanze per l'Arsenal al 57', Modesto all'89 firma l'inutile tris. L'Olympiacos di consola con l'accesso all'Europa League.

I risultati dell'ultima giornata della fase a gironi della Champions League: Apoel Nicosia-Shaktar Donetsk 0-2, Barcellona-Bate Borisov 4-0, Chelsea-Valencia 3-0, Borussia Dortmund-Marsiglia 2-3, Porto-Zenit S. Pietroburgo 0-0, Genk-Bayer Leverkusen 1-1, Olympiacos-Arsenal 3-1, Viktoria Plzen-Milan 2-2.

Le classifiche finali dei gironi di Champions League:

Gruppo E: Chelsea 11 punti*, Leverkusen 10*, Valencia 8, Genk 3.

Gruppo F: Arsenal 11*, Marsiglia 10*, Olympiacos 9, Borussia Dortmund 4.

Gruppo G: Apoel 9*, Zenit 9*, Porto 8, Shaktar 5.

Gruppo H: Barcellona 16*, Milan 9*, Plzen 5, Bate Borisov 2.

* Qualificate agli ottavi di finale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata