Champions League, Borussia Dortmund travolgente: 4-2 sul campo dello Zenit di Spalletti

San Pietroburgo (Russia), 25 feb. (LaPresse) - Il Borussia Dortmund si impone per 4-2 nell'andata degli ottavi in casa dello Zenit San Pietroburgo e ipoteva l'accesso ai quarti di finale della maanifestazione. Una sconfitta pesante per la squadra di Luciano Spalletti, sotto di due gol dopo appena cinque minuti. Borussia in vantaggio al 4' con Mkhitaryan che riceve palla da Reus e da 5 metri trafigge l'incolpevole Lodygin. Passa un minuto e lo scatenato Reus raddoppia con un diagonale sinistro su sponda di Grosskreutz.

Nel secondo tempo succede di tutto: lo Zenit accorcia le distanze al 13' con Shatov che raccoglie un tiro di Rondon respinto dal palo e infila il portiere del Dormund. Neanche il tempo di esultare e il Borussia firma il terzo gol a conclusione di una micidiale azione di contropiede con assist di Piszczek per Lewandowski. Lo Zenit non molla al 24' accorcia di nuovo le distanze con un rigore trasformato dal brasiliano Hulk.

Come in precedenza, palla al centro e Borussia di nuovo a segno: Reus recupera palla sulla trequarti russa, arriva al limite dell'area e serve Lewandowski per il diagonale vincente del 4-2. Nella gara di ritorno a Dortmund ai ragazzi di Spalletti servirà un autentico miracolo per ribaltare il risultato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata