Champions League, Berezutskiy beffa la Roma: 1-1 al 93', qualificazione rinviata

Mosca (Russia), 25 nov. (LaPresse) - Nel gelo di Mosca è Berezutskiy a freddare la Roma. Un gol del difensore a 20 secondi dalla fine regala un pareggio ormai insperato al Cska, ancora in corsa per la qualificazione, e punisce severamente i giallorossi, per un 1-1 finale che sa tanto di beffa. Con la vittoria infatti l'undici di Garcia, passato in vantaggio con una bella punizione di Totti, avrebbe strappato aritmeticamente il pass per l'accesso agli ottavi di finale di Champions League. Invece, per proseguire la propria vittoria europea, i capitolini sono attesi dalla ultima e decisiva partita dell'Olimpico con il Manchester City.

Per il ruolo di terzino destro, vista l'indisponibilità di Maicon e Torosidis, Garcia alla fine opta per Florenzi, che insieme a Manolas, Astori e Holebas va a comporre la retroguardia a quattro. Per il resto formazione confermata con l'eccezione dell'inserimento di Ljajic, tra i più in forma, al posto di Pjanic, che si accomoda in panchina. Dall'altra parte Slutski disegna un guardingo 4-1-4-1 con Doumbia unica punta supportato dagli inserimenti di Musa, Dzagoev ed Eremengo. Il 5-1 dell'andata deve essere ancora fresco nella mente del Cska, perché in avvio di gara i padroni di casa rinunciano a creare gioco e badano maggiormente a chiudere tutti gli spazi. Al 9' prima azione pericolosa con un tentativo troppo debole di Schennikov dopo una combiazione con Dzagoev sulla fascia sinistra. Poco dopo De Sanctis è bravo in uscita ad anticipare il solito Dzagoev. La Roma non riesce a impensierire la difesa avversaria nonostante il possesso palla, almeno fino al 35' quando Florenzi triangola con Totti ma manda a lato il suo tiro-cross. Al 38' prima vera palla gol della partita con Doumbia, che coglie impreparata la retroguardia giallorossa, tagliata centralmente. L'attaccante ivoriano si presenta davanti a De Sanctis, bravissimo a coprire tutto lo specchio della porta e a deviare la conclusione. Al 43' dopo una bella percussione di Florenzi, tra i migliori, l'arbitro fischia un calcio di punizione dal limite. Totti si incarica della battuta e con un potente tiro a incrociare porta in vantaggio i capitolini, che sfiorano addirittura il raddoppio in pieno recupero con un rasoterra velonoso di Florenzi che Akinfeev devia in corner.

In avvio di ripresa cambia completamente il copione della partita. Adesso è l'undici di Garcia ad attendere nella propria metà campo il Cska, costretto a fare la partita visto lo svantaggio, nell'attesa di poter colpire in contropiede sfruttando la velocità di Iturbe e Gervinho. Al 7' De Sanctis 'legge' nuovamente bene la situazione anticipando Dzagoev mandato in porta dall'assist di Doumbia. I giallorossi abbassano colpevolmente troppo il proprio baricentro, ma al 16' va vicinissia al colpo del ko al termine di un'azione personale di Nainggolan, la cui percussione centrale termina con un diagonale che finisce di poco a lato. L'undici di Slutski si getta in attacco e aumenta la propria pressione con il passare dei minuti. Al 26' dopo una bella azione sulla destra Musa va al tiro: De Sanctis è attento a deviare in corner. Cinque minuti dopo altro campanello d'allarme per la Roma, quando l'inserimento centrale di Dzagoev sorprende la retroguardia giallorossa. Il colpo di testa del trequartista russo però è troppo centrale e finisce tra le braccia di De Sanctis. In contropiede gli ospiti hanno ancora una palla gol per raddoppiare, ma Akinfeev è strepitoso a deviare di piede il diagonale di Ljajic, lanciato in porta dal neoentrato Iturbe. Nel finale il forcing del Cska sembra non produrre risultati, almeno fino a 20 secondi dal triplice fischio, quando il cross dalla sinistra di Berezutskiy non viene deviato da nessuno e termina la propria corsa in rete, beffando De Sanctis e la Roma, che già assaporava l'impresa. Per qualificarsi agli ottavi invece la squadra di Garcia dovrà per forza far risultato contro il Manchester City nell'ultimo turno.

CSKA MOSCA-ROMA 1-1

MARCATORE: pt 43' Totti (R); st 48' V. Berezutskiy (C).

CSKA MOSCA: Akinfeev, Fernandes, V. Berezutskiy, Ignashevich, Shchennikov, Natcho, Cauna (22' st Milanov), Dzagoev, Musa (37' st Tosic), Eremenko, Doumbia. A disp. Chepchugov, Nababkin, Chernov, Efremov, Vitinho. All. Slutski.

ROMA: De Sanctis; Florenzi, Manolas, Astori, Cholevas; Nainggolan (37' st Strootman), De Rossi, Keita; Gervinho (31' st Iturbe), Totti, Ljajic (42' st Pjanic). A disp. Skorupski, Cole, Somma, Destro. All. Garcia.

ARBITRO: Felix Brych (Ger).

NOTE: ammoniti Dzagoev, Schennikov e Berezutski (C).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata