Champions League, Bayern e Malaga ai quarti. Arsenal sfiora impresa

Monaco (Gemania), 13 mar. (LaPresse) - Bayern Monaco e Malaga sono le ultime due squadre qualificate per i quarti di Champions League. La finalista dello scorso anno soffre ma si qualifica nonostante la sconfitta interna per 2-0 contro l'Arsenal all'Allianz Arena. I Gunners sfiorano la rimonta clamorosa grazie alle reti di Giroud al 3' del primo tempo e di Koscielny al 41' della ripresa. Nella gara di andata il Bayern si era imposto per 3-1 all'Emirates Stadium. Con l'eliminazione dell'Arsenal non ci sono più squadre inglesi in Champions League.

Doveva essere poco più di un allenamento per la squadra di Heynckes, anche perchè lo stesso Wenger ha schierato una formazione ampiamente rimaneggiata. Invece dopo soli 3' al primo affondo i Gunners passano in vantaggio: Walcott approfitta di uno scivolone di Alaba, cross basso per Giroud che da due passi infila alle spalle di Neuer. Colpito a freddo il Bayern ci mette qualche minuti a reagire, poi si limita a controllare e non rischia più niente fino alla fine del primo tempo. Nella ripresa l'Arsenal mantiente una superiorità territoriale, ma è il Bayern in contropiede a rendersi pericoloso più volte con Robben e Muller.

Il finale è da brividi. Al 41' Koscielny brucia Javi Martinez e batte Neuer di testa su angolo di Cazorla. L'Arsenal ci crede, un gol e il Bayern sarebbe eliminato. Il tempo però è poco e di fatto non succede più nulla. Tedeschi ai quarti di finale, ma che brividi. Per la prima volta in 17 anni l'Inghilterra non avrà una squadra nei quarti di finale di Champions League.

Il Malaga approda ai quarti grazie alla vittoria per 2-0 ai danni del Porto nel ritorno degli ottavi. La gara di andata si era chiusa con la vittoria del Porto per 1-0. Per la compagine iberica le reti di Isco al 44' del primo tempo e Santa Cruz al 31' della ripresa. Porto in dieci per l'espulsione di Defour per doppia ammonizione.

Un'impresa storica per il Malaga che per la prima volta nella sua storia entra tra le migliori otto squadre d'Europa. La squadra di Pellegrini, trascinata dai tifosi della Rosaleda, domina la gara ma deve attendere la fine del primo tempo per sbloccare il risultato. Al 44' straordinario gol di Isco che si libera al limite dell'area e batte Helton con un destro sotto la traversa. Per il Porto le cose si mettono male quando resta in 10 dal 4' della ripresa per l'espulsione di Defour per doppia ammonizione. Il Malaga crede nella rimonta, attacca a pieno organico e al 31' trova il raddoppio con colpo di testa di Roque Santa Cruz su azione di calcio d'angolo. Con la qualificazione del Malaga sono tre le squadre spagnole nei quarti.

Queste le otto squadre qualificate per i quarti di finale della Champions League: Barcellona (Spa), Bayern Monaco (Ger), Borussia Dortmund (Ger), Galatasaray (Tur), Juventus (Ita), Malaga (Spa), Paris Saint-Germain (Fra), Real Madrid (Spa).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata