Champions League, Ancelotti: Mio futuro al Real non dipende da derby contro Atletico

Madrid (Spagna), 13 apr. (LaPresse) - "Mio futuro legato al derby Champions? Non credo, dipende dal lavoro di una stagione e questa è una partita che fa parte della stagione. Penso che il giudizio sul mio lavoro sarà alla fine". Così Carlo Ancelotti, allenatore del Real Madrid, nel corso della conferenza stampa alla vigilia del derby di Champions League contro l'Atletico.

Parlando della squadra di Diego Simeone, il tecnico italiano ha detto: "È un grande rivale, ma non è la nostra bestia nera. Non abbiamo nessuna ossessione dell'Atletico, ma raggiungendo la semifinale il nostro obiettivo è sognare di vincere l'undicesima".

Per Ancelotti questo derby "sarà molto equilibrato, siamo al 50%. L'idea è quella di giocare sempre sfruttando la qualità dei giocatori che ho. Due pareggi potrebbero anche bastare, non pensiamo a vincere ma solo a passare alle semifinali".

Sul confronto a distanza con Diego Simeone, il tecnico italiano ha detto: "Non c'è molto da dire, lui è un grande allenatore, lo ha dimostrato in tutti gli aspetti. È uno dei migliori al mondo, è un onore incontrarlo e un problema". In vista della sfida del Calderon, infine, Ancelotti ha detto: "Ho la fortuna di avere tutti disponibili. Mi piacerebbe vedere una squadra che combatte dal primo all'ultimo minuto dominando il gioco. Penso che non è un problema di sistema, 4-4-2 o 4-3-3, ma di atteggiamento, personalità e coraggio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata