Champions: crolla l'Arsenal, in quota ombre di esonero per Wenger
ROMA - Era l'ultima occasione per l'Arsenal di raddrizzare una stagione parecchio opaca. Ma dopo l'eliminazione dalla Fa Cup e un bilancio in Premier poco soddisfacente, i Gunners hanno fatto flop anche nella prima parte degli ottavi di Champions League contro il Bayern Monaco. L'1-3 subìto all'Emirates compromette in modo quasi definitivo la qualificazione degli inglesi - il miracolo è bancato a 17,00, i bavaresi sono a 1,01 - e ovviamente a finire nel mirino è Arsene Wenger. Sulle spalle dell'allenatore francese inizia a pesare l'ombra dell'esonero, possibilità finora mai presa in sulle lavagne dei bookie internazionali: per ora, in realtà, i quotisti salvano Wenger e danno a 1,20 la sua permanenza fino a maggio e a 1,36 la possibilità che sia ancora al suo posto anche all'inizio della prossima stagione. Però poi si aggiungono ipotesi meno felici: la sua partenza in estate è, data a 3,00, e addirittura l'esonero nei prossimi tre mesi, un'ipotesi a 4,33. LL/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata