Cesena, Mutu: Ho amato la Fiorentina, se segno non esulto

Cesena , 14 ott. (LaPresse) - "Sono molto emozionato dopo cinque anni a Firenze dove mi sono trovato molto bene, sarà particolare rivedere gli ex compagni di squadra ma domenica i sentimenti li lascerò fuori dal campo". Così l'attaccante del Cesena, Adrian Mutu, a proposito della sfida da ex che lo attende domenica. "A Cesena mi sono messo in gioco in un progetto ambizioso e importante è stata una scelta coraggiosa, ma sono convinto che sarà un'esperienza buona", aggiunge.

Poi Mutu spiega anche le ragioni di questo inizio difficile: "Me lo aspettavo, sopratutto vedendo il calendario, ma non così tanto. Sono convinto che verremo fuori". Tornando a parlare della Fiorentina, per Muti "il ricordo più bello a Firenze gli anni dell'Europa, la vittoria con il PSV e la finale di Europa League mancata per poco. Avrei voluto restare lì per tutta la mai carriera, ma la società ha fatto altre scelte, decidendo che era finito un ciclo ed era ora di cominciare con altri giocatori. Ci siamo lasciati con grande serenità e tranquillità".

Inevitabile chiedere se esulterà in caso di gol. "Se dovessi segnare non esulterei per rispetto dei tifosi che mi hanno sempre appoggiato. Questo non significa però che io non voglia vincere - conclude Mutu - e che non farò di tutto per portare a casa il risultato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata