Cavani e Mazzarri: Non pensiamo al futuro, solo a Champions con Napoli

Napoli, 5 mag. (LaPresse) - "Dobbiamo esaltare la prestazione della squadra, ha fatto una grande partita, molto intensa. Sapevamo che l'Inter, al di là delle cadute che ha avuto in questo campionato, è una squadra che poteva vincere tranquillamente, quindi sapevamo che dovevamo fare tantissimi sacrifici. Così è stato e siamo tutti molto felici. Adesso cerchiamo di pensare solo alla prossima partita". Così Edinson Cavani ai microfoni di Sky Sport commenta la vittoria del Napoli ai danni dell'Inter. Un Napoli ormai ad un passo dalla Champions diretta, ma il Matador frena: "Non lo so, veramente oggi abbiamo imparato che è qui si deve pensare domenica dopo domenica e così sarà. Dovremo pensare alla prossima partita perché sarà quella decisiva, che ci può dare quel secondo posto che noi meritiamo perché abbiamo lottato fino alla fine. Abbiamo cercato sempre di fare il massimo in questo campionato".

Con i 101 gol realizzati, Cavani è a soli 14 centri da Maradona nella classifica dei bomber del Napoli di tutti i tempi. "Secondo me sì. Sappiamo che non voglio togliere il posto a nessuno, ma sicuramente è un traguardo che per me è importantissimo, quindi cercherò sempre di fare il massimo per avvicinarmi fino alla fine ancora di più", ha dichiarato. Inevitabile non parlare del futuro, con i top club di mezza Europa pronti a fargli ponti d'oro. "Adesso la cosa a cui penso di più è il fatto che per me è un obiettivo importante continuare a segnare. Sono felice anche per la tripletta di oggi, penso al futuro prossimo che è la partita col Bologna e ci può dare la qualificazione alla Champions, che meritiamo", conclude Cavani.

"Mancano tre punti ma bisogna farli. Nel calcio non c' è mai nulla di scontato. Devo fare i complimenti alla squadra che anche stasera è stata in grado di chiudere la gara". Così Walter Mazzarri ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria del Napoli contro l'Inter. "Domenica andremo a Bologna che è la nostra bestia nera. Abbiamo perso la Champions lì l'anno scorso. Al futuro, quindi, pensiamo dopo", ha aggiunto il tecnico azzurro. Anche oggi decisivo un grande Cavani. "Con i tre gol di oggi ha già battuto il suo record di gol complessivo, lui è maturato e cresciuto. Lo stesso vale per Hamsik, ma c'è stata una crescita costante di tutta la squadra. Sono contentissimo di questo geruppo, di come mi hanno seguito e stanno lavorando", ha detto Mazzarri.

"Vedendo il campionato della Juve c'è da mettersi l'animo in pace - dichiara ancora Mazzarri - dopo la sconfitta di Roma mi pare ne hanno vinte otto di fila. Hanno dei valori diversi rispetto a noi, poi anche gli scontri diretti sono stati determinanti. Noi ad oggi abbiamo fatto 17 punti più dell'anno scorso e questa la dice lunga su quello che abbiamo fatto. Abbiamo trovato una Juve stratosferica quest'anno". Capitolo futuro. "Pensiamo al secondo posto, poi a fine stagione parleremo con il presidente e decideremo. L'Inter? Non penso alla richieste di altre squadre, io devo valutare solo con me stesso quello che farò", conclude Mazzarri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata