Caso Fifa, per la guida della task force contattato ex Cio Carrard

Zurigo (Svizzera), 7 ago. (LaPresse/Reuters) - L'ex direttore generale del Comitato Olimpico Internazionale Francois Carrard è stato contattato dalla Fifa per guidare la sua task force per le riforme. A riportare l'indiscrezione è l'agenzia 'Reuters'. "Mi hanno fatto questa proposta, prenderò una decisione la prossima settimana", ha detto il 77enne, che lavorò nel Cio dal 1989 al 2003, negli anni in cui il Comitato fronteggiò il suo scandalo corruzione.Il mese scorso la Fifa ha annunciato la creazione di una task force per le riforme, composta da 10 membri delle federazioni e guidata da una persona estranea allo sport. L'inchiesta che ha travolto la Fifa a maggio ha portato all'incriminazione di nove funzionari e cinque dirigenti del marketing con l'accusa di aver intascato più di 150 milioni di dollari di tangenti in 24 anni. Il Cio fu travolto da uno scandalo corruzione partito dalla procedura di assegnazione delle Olimpiadi invernali del 2002, poi vinta da Salt Lake City. A far esplodere il caso furono le confessioni dello svizzero Marc Holder: si scoprì che molti avevano concesso il loro voto alla città Usa in cambio di vacanze sulle neve, borse di studio o tangenti in denaro. Dieci membri furono espulsi e quel periodo fu descritto dal presidente Cio Juan Antonio Saramanch come "il peggior momento" dell'organizzazione. "Per la task force Fifa Carrard sarebbe perfetto, è un avvocato esperto con grande esperienza internazionale", ha commentato a 'Reuters' Dick Pound, che guidò la commissione d'inchiesta sul Cio.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata