Cartellino Viola, Klose: Nessun problema nell'ammettere fallo di mano

Firenze, 18 ott. (LaPresse) - L'attaccante della Lazio Miroslav Klose ha ricevuto il riconoscimento 'Cartellino Viola', iniziativa varata dalla Fiorentina per premiare i migliori gesti di fair play in campo, per il mese di settembre negli studi del canale televisivo 'Lazio Style' a Formello. Presenti alla consegna, il dirigente di Mazda Italia Motor Roberto Pietrantonio, che ha letto le motivazioni della premiazione, mentre il responsabile della comunicazione della Fiorentina Gianfranco Teotino. Quest'ultimo, riconoscendo i meriti per il gesto di Klose, che aveva segnato un goal con la mano, poi ammettendo la colpa, nel corso della gara Lazio-Napoli, ha anche sventolato a sorpresa un cartellino rosso, per ricordare il goal in fuorigioco palese, segnato con il Bayern Monaco nella semifinale di andata della Champions League 2009-2010 contro i viola.

"In quell'occasione - ha commentato l'atttaccante tedesco - dopo il goal ho guardato guardalinee e arbitro, ma nessuno ha detto nulla, e mi hanno convalidato il goal, poi rivedendolo ho visto che si trattava di chiaro fuorigioco, ma ormai era andata così". In merito all'episodio riferito al match contro il Napoli, Klose spiega: "La vicenda lì è diversa. Quando è arrivato l'arbitro e me l'ha chiesto, ho ammesso di aver toccato il pallone con la mano. Non ho avuto problemi a dirlo. L'ho fatto - aggiunge - anche per i bambini che guardano questo sport"

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata