Capello: Pogba sente responsabilità ma è come Ibra

Milano, 14 set. (LaPresse) - Pogba "sta sentendo il peso della responsabilità e ora gli manca un po' di spensieratezza che aveva in passato. Ma si può paragonare a Ibrahimovic". Così Fabio Capello ha analizzato il momento poco brillante del centrocampista della Juventus. Il tecnico friulano, intervistato da Fox Sports, ha poi parlato della fine della sua esperienza come ct della Russia: "Mi dispiace molto non poter fare gli Europei in Francia il prossimo anno ma rispetto e accetto le decisioni".

Capello si è quindi soffermato sul momento negativo del Chelsea e su Hazard: "Gli insuccessi sono dovuti a un ritardo nella preparazione fisica. Alla squadra manca molto Hazard che come calciatore è secondo solo a Messi, Cristiano Ronaldo e Ibrahimovic". Parlando dei suoi colleghi allenatori, Capello si è detto dispiaciuto "per Ancelotti ma credo che Florentino Perez avesse già deciso di mandarlo via un anno prima, ancor prima che vincesse la 'decima'. Quando allenava in Inghilterra non credevo che potesse vincere la Premier League con quel Chelsea". Su Luis Enrique, invece, è tornato ad analizzare il suo passato quando era l'allenatore della Roma: "Nella capitale Luis Enrique non aveva capito l'ambiente. E' maturato molto come mister e a Barcellona - ha aggiunto Capello - non ha ripetuto l'errore di Roma riuscendo a vincere tutto nella passata stagione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata